domenica 31 maggio 2015

-15-

Cari fragolosi questa puntata della Cimice sarà corta ma non per causa mia ma perché di notizie ghiotte questa settimana non c’è ne sono state, quindi con le lacrime agli occhi vi lascio alla lettura della quindicesima puntata della Cimice!

·         Big s. ha ammesso che non è mai stato con la D’Urso… ha detto no a Big s. ma si a Valsoia!
·         Pare che la Fifa sia un covo di ladri e truffatori, parrebbe che in tutta l’epoca Blatter non ci si una partita non truccata… Blatter è stato riconfermato al potere della fifa e domani verrà assunto nello staff personale di Big S.!
·         Il ventinove maggio dall’Arena di Verona si è tenuto il concerto evento di Albano & Romina… uno strepitoso successo… lanci di dentiere e cateteri alla fine del concerto!

·         Dopo novantacinque anni di ricerche Oxford ha sentenziato che se quando piove non si usa l’ombrello ci si bagna! 

sabato 30 maggio 2015

-Pensioni-


-Toh guarda… la pensione!-


Il beniamino di grandi e piccini Renzi ha riformato le pensioni, in molti lo hanno applaudito, in pochi lo hanno fischiato; in cosa consiste questa furbissima riforma, semplice, in poche parole si può andare in pensione prima dei sessantacinque anni prendendo però il venti per cento in meno (una cifra irrisoria per i vari dirigenti e quadri, un po’ più consistenti per tutte le altre tipologie di lavoratori!), a prima vista sembra una genialata, il detto :”Pochi ma subito!” alletta molte persone, se fossi un povero idiota ne sarei alquanto felice ma non lo sono!
L’I.N.P.S. a oggi non ha un buco economico, ha una voragine che è incominciata ad allargarsi con la genialata delle baby pensioni, a oggi quella voragine si sta trasformando in un vero e proprio buco nero, insomma, l’I.N.P.S. ha pochissimi soldi da erogare ai vari pensionati, con questa nuova ondata di pensionati (e fidatevi saranno tanti!) cosa succederà?
1.      L’I.N.P.S. collasserà perché non potrà materialmente pagare tutte le pensioni, calcolando poi che la mortalità è scesa notevolmente!
2.      Aumenterà il lavoro in nero, perché un pensionato di sessantanni’anni che non ha un hobby che non sia il lavoro, continuerà a lavorare in nero così si prenderà la pensione e uno stipendio!
3.      I cinquantenni in giù non potranno andare in pensione e se c’andranno sarà verso i novantanni perché di soldi non c’è ne sono, quindi mettetevi il cuore in pace quelli nati dal sessanta al novanta non andranno in pensione!
Sinceramente non so chi sia il genio dietro questa riforma, forse un disfattista totale che pensa solo al immediato e non al futuro, lo vorrei conoscere perché un genio disfattista così è da venerare!
Ora voglio fare un po’ di fantapolitica, mettiamo il caso che l’I.N.P.S. tra un anno fallisce, non ha più soldi, non avendo più soldi non può più materialmente pagare le pensioni, quindi ci si ritroverà con pensionati su pensionati che non avranno più la pensione, il prossimo governo (se ci sarà un prossimo governo!) deciderà che in Italia le pensioni non esistono più e quindi si dovrà lavorare fino alla morte, questo è un primo scenario, molto cupo e apocalittico ma c’è un altro scenario meno apocalittico e più fattibile, l’I.N.P.S. sta fallendo miseramente e chiede aiuto allo stato e al governo, il governo non può assolutamente cancellare le pensioni e allora cosa fa? L’unico modo è l’aumento delle tasse per salvare il carrozzone I.N.P.S. questa manovra (che probabilmente si chiamerà La bella tassa visto che Renzi ogni manovra, tassa e quant'altro ci deve mettere davanti le parole, buona, bella e quant'altro!) andrà a toccare i contributi dei lavoratori e le tasse dei vari imprenditori e la cosa porterà ad una riduzione notevole del netto in busta paga e un aumento ciclopico dei contributi, ci state arrivando vero? I vari datori di lavoro non possono pagare questo sfacelo di soldi allo stato e allora decideranno d’avere tutto in nero sfidando la sorte!

Riassumendo, questa manovra della felicità pensionistica porterà solo ad una cosa, l’aumento del lavoro in nero, non c’è via di fuga, nonostante il continuo bercio del governo che vuole distruggere il lavoro in nero questo stesso governo farà l’inverso… cari sessantenni godetevi la pensione perché mi sa che questa felicità che proverete a breve non durerà molto…   

domenica 24 maggio 2015

-14-

Fragoloni belli basta cincischiare e correte a leggere il quattordicesimo episodio della Cimice!

·         Big S. dopo tanto tempo torna a fare battute, la più esilarante è stata “Creerò un nuovo partito ma non sarò io il capo!”!
·         Dopo quarantacinque anni di studi, Oxford ha confermato la tesi con la quale si dice che se cade del sugo su una maglietta quest’ultima si macchia!
·         Una buona notizia, il famosissimo Padre Cionfoli si candida nelle prossime regionali… e solo questa notizia è una battuta!
·         Il Tirolo non vuole mettere il tricolore per ricordare la prima guerra mondiale… infatti, ha solamente esposto la bandiera tedesca con la svastica!

·         Molti atenei americani vorrebbero censurare i classici greci perché ritenuti troppo violenti… sia mai che tra un linciaggio di un ragazzo di colore, una sparatoria tra minorenni e un attentato si possa imparare qualcosa!  

domenica 17 maggio 2015

-13-

Esimi Fragoloni con questa mia volevo comunicarvi a Voi tutti che state per leggere la tredicesima puntata della Cimice, cordialmente saluto!

·         Sciopero dei mezzi pubblici a Roma… nessuno si è accorto della differenza!
·         Pare che il metal detector al tribunale di Milano funzionasse e che abbia suonato al passaggio del killer… il brutto è che il suono era la suoneria storica del Nokia!
·         Grandissimo successo del tour di Big S. in Puglia… ovazioni su ovazione quando ha intonato Anarchy in U.K.!
·         Renzi ha annunciato che i rimborsi sulle pensioni ci saranno ma saranno erogati a rate, in paperdollari e saranno un paperdollaro all’anno!
·         All’Aquila si sta svolgendo il raduno degli Alpini e sarà presente un reduce… a quindici coma etilici!

·         Un anziano nel bergamasco a tentato di stuprare una sua coetanea senza riuscirci… il viagra non aveva funzionato a dovere, infatti, l’anziano ha avuto un erezione in carcere! 

venerdì 15 maggio 2015

-Sulla scrittura/Arte (nonostante l'occhio chiuso completamente sono riuscito a finire codesto scritto!)-

-Dolore-

A tutti i veri scrittori/artisti


I veri scrittori, coloro che sentono il bisogno psicofisico di scrivere non sono felici; la felicità non fa scrivere, non fa creare arte, non riesce a instaurare un rapporto tra mente e arte, fa vedere tutto bello e tutto bene, ma i veri artisti non sono mai felici, non sono mai contenti e di certo non sono i tipici tipi che fanno barzellette e che tengono “bordone”, basti pensare ai clown, vi sembrano felici? A me no!
Il dolore (sia mentale che fisico!) porta l’essere umano a creare, a fare ciò che non avrebbe ma9i fatto in vita, fa sì che l’essere umano diventi grandioso, pensateci un attimo, una persona a cui viene diagnosticato un male incurabile e che gli rimane poco tempo da vivere cosa fa? Ci sono due opzioni, la prima è la depressione totale e conta i giorni che gli rimangono, la seconda è che la persona in questione si da una botta e fa ciò che non ha mai fatto in tutta la sua vita, io parlo per la seconda opzione!
Una persona che soffre e che soffre tanto (per me il dolore fisico e quello mentale sono comparabili se non uniti!) ha un potere immenso, sa che gli manca poco e da il mille per cento ed è per questo che sono fortemente convinto che un vero artista non potrà mai essere felice, vogliamo fare qualche esempio? Bene, facciamoli!
·         Joyce: Uno scrittore geniale con un carattere di merda, soffriva di depressione cronica ed è morto d’ulcera, uno scrittore geniale che ha scritto tutto il suo dolore e le sue angosce in tre romanzi e una raccolta di racconti, non stava bene, fin dalla infanzia lo consideravano un genio ma era malinconico, questa malinconia lo ha portato all’alcolismo che unito alle varie tragedie causate da sua figlia ha peggiorato la sua situazione ed è questo che lo ha portato alla morte, la sua genialità è connessa in maniera estrema al suo stato mentale, Joyce non era un compagnone ne altro (a parte quando beveva e si ubriacava come un grillo!), Joyce viene a tutt’oggi considerato un genio e un innovatore della scrittura!
·         Kafka: Parlare di Kafka senza parlare delle sue condizioni fisiche (aveva un brutto male hai polmoni!), e mentali e impossibili, non si sentiva amato da nessuno e si considerava un reietto totale in primo luogo perché era ebreo e in secondo luogo perché aveva una bassissima stima di se stesso, non si sentiva amato e tutta la sua scrittura è un elogio alla sua pochissima auto stima, arrivò a dichiarare che alla sua morte tutto ciò che aveva scritto venisse dato alle fiamme, oggi Kafka è considerato un genio assoluto (Il processo l’unico romanzo che ha finito è un capolavoro, il Castello e Amerika non sono mai stati conclusi e nonostante la loro non conclusione vengono considerati capi mastri della letteratura mondiale!)!
·         Wallace: Le parole si sprecherebbero con DFW, reputato un genio da moltissime persone, ma la sua opera è rimasta incompleta perché si è suicidato prima di finire il suo romanzo “sulla noia”, abbuiamo a oggi dei frammenti incollati alla bene meglio dal suo editor, cosa che lui non avrebbe mai accettato, basti pensare a Infiniti Jest che è stato epurato di molte pagine, che DFW ha accettato per essere pubblicato ma che secondo me gli rodeva molto questa cosa (come farebbe rodere a tutti gli scrittori degni di questo nome, che la propria opera venga stuprata da editor e quant’altri!), DFW è il simbolo o mito che dir si voglia, della mia teoria del dolore, soffriva da decenni di depressione cronica (anche dovuta a tutta la droga che si è fatto!) ed è arrivato al punto di non farcela più, è stata una perdita estrema per la letteratura moderna ma in fondo è meglio così….
·         Burgess: L’autore di Arancia Meccanica gli fu diagnosticato un male incurabile, gli diedero tipo un paio di mesi di vita e lui da genio qual era si è messo a scrivere, ha scritto romanzi su romanzi all’unico scopo di dare una sicurezza economica alla sua famiglia, la leggenda vuole che abbia scritto una decina di romanzi, il delirio di tutta questa storia è che il buon Burgess non doveva morire, avevano sbagliato alla grande, non morì in pochi mesi, ma questo esempio è l’estrema conferma della mia teoria, un artista che soffre o che sa che deve morire da il meglio di se e Burgess è l’emblema di questa mia teoria!
·         Plath: a mio avviso una delle più grandi scrittrici/poetesse che abbiano mai calcato il  nostro pianeta e guarda caso si è suicidata, non riusciva ad andare avanti, dopo la “burrascosa” separazione dal mediocre marito poeta non è più riuscita a rialzarsi mentalmente e infatti, è in questo periodo che la Plath ha scritto le sue migliori poesie le lettere più accorate, si è suicidata salvando i figli, il suo dolore non voleva intaccare il suo estremo amore per i figli, la mia teoria con la Plath è confermata al mille per cento!
·         Leopardi/Ungaretti: Questi due geniali scrittori non stavano bene, il primo è sempre stato tormentato dal suo non piacevole aspetto fisico e dall’amore non corrisposto, il secondo è stato distrutto mentalmente dalla prima guerra mondiale, i due scrittori anche se non simili, sono uniti da un filo invisibile… la poca bellezza fisica e una depressione galoppante, potete per un secondo immaginarvi un Leopardi allegro?  Sarebbe riuscito a scrivere quell’orgasmo letterale che sono i suoi scritti? Non credo! Ungaretti se non avesse vissuto la drammatica esperienza della prima guerra mondiale sarebbe riuscito a scrivere “M’illumino d’immenso”? Non credo, il dolore sia mentale che fisico hanno fatto sì che questi due grandiosi geni sono riusciti a scrivere ciò che hanno scritto!
·         Dante: Parliamone, ma seriamente, diciamocela tutta, Dante soffriva per una sbandata e tralasciando l’orgasmo che ha ottenuto nel poter scrivere in “volgare” la sua commedia e nello scrivere la commedia cercando di conquistare la donna di cui si era innamorata la commedia non ci sarebbe mai stata, non dico che la maggior orgasmo letterale che l’Italia abbia mai creato sia un’enorme sega mentale di Dante, sia letterale che fisica, credo che il buon vecchio Dante abbia scritto la Divina commedia in primis per poter scrivere in volgare (che ormai non è più volgare ma scrittura alta e i Toscani ne sanno qualcosa [e voglio dire che ogni Toscano saprebbe recitare alla perfezione la Divina Commedia!]!) e per far capire alla donna che amava e che non poteva avere la sua massima dichiarazione d’amore…. Non ha avuto esito positivo e sono fortemente convinto che Dante di questo ha provocato un estremo dolore, il massimo esponente della genialità italiana è stato bidonato (oppure ha ricevuto un due di picche grosso come un palazzo!) miseramente!
·         Proust:  considerato dai più un genio assoluto (Io personalmente non sono tra questi!), anche lui ipocondriaco all’ennesima potenza, ha scritto la sua ricerca del tempo perduto in decenni in una stanza ovattata dove telefonava alle varie prime dell’opera per farsi raccontare e ascoltare l’opera in questione, oggettivamente voi cari lettori lo considerereste una persona normale? No, stava male e male è riduttivo, aveva preso coscienza della sua sessualità ma all’epoca non era facile sbandierarlo hai quattro venti e allo0ra il “sommo” Proust ha scritto un’epopea di un’epoca che non poteva ritornare, ha creato personaggi femminili che non lo erano affatto, stava male e soffriva tanto, probabilmente hai giorni nostri sarebbe stato una persona o meglio uno scrittore come gli altri ma quando o meglio nell’epoca in cui ha vissuto non era facile essere se stessi!

Ho portato alla vostra attenzione svariati scrittori che apparentemente non c’entrano nulla gli uni con gli altri ma il filo conduttore che io voglio tirare è uno, il dolore, la felicità non fa scrivere e non fa creare opere artistiche, quindi fantastici neo autori che vogliono creare a tutti i costi qualcosa sappiate solo una cosa, la felicità è passeggera, passa e non torna più ma il dolore fa creare alla mente cose formidabili, quindi scrivete, dipingete o fate qualsiasi cosa d’artistico quando non siete felice che magari (e ripeto magari!) entrerete nella storia dell’arte (inteso tout court e non solo nella scrittura, potevo farvi esempi su pittori, fotografi e quant’altro ma essendo io un pseudo scrittore che legge tanto mi sono basato solamente sui vari scrittori!) e verrete ricordati, dovete sfruttare il vostro dolore (sia fisico che mentale ma il mentale fa creare di più… a dirla tutta!) è un dono prezioso, è la quint’essenza dell’arte a trecentosessantaquattro gradi, è una forza che fa sì che uno scribacchino da nulla diventi uno scrittore, che un imbianchino qualsiasi diventi un nuovo Picasso, sfruttate il vostro dolore (so che non è bello dirlo ma se volete entrare nel meraviglioso Eden di coloro che vengono considerati artisti dovete farlo, dovete soffrire, dovete sputare sangue e sudore, dovete essere tristi!), personalmente parlando nelle rare occasioni che ero felici non ho scritto, neanche una riga, un periodo o una frase e invece quando sono triste, affranto e distrutto dal mondo ho scritto le mie migliori cose…. Quindi cari neo scrittori voglio darvi un consiglio, se non soffrite non scriverete mai un grandioso romanzo o racconto o poesie, sarete scialbi e insipidi perché ricordatevi sempre che le persone felici hanno ottenuto tutto ciò che vogliono e quindi non hanno più niente da dire, hanno perso la fiamma dell’arte…. Siate tristi e sfruttate la vostra tristezza per creare arte geniale ed è questo che il mondo artistico tout court vuole!

martedì 12 maggio 2015

-Cinque stalle-




-Ecco perché non voterò mai l’Hotel a cinque stelle-

Tralasciamo per un secondo la mia avversione nei confronti del Grillo urlante (non mi ha mai fatto ridere quando faceva il comico e mi fa ancora meno ridere come politico o presunto tale!), in tutta la mia esistenza ho sempre considerato celebrolesi chi urla per affermare il proprio pensiero (in stile bambino che urla più forte di un altro bambino per vincere!), non ho mai sopportato neanche chi si inventava un lavoro senza saperlo farlo (tipico dei vari italioti che si credono di saper tutto e poi sudano freddo perché non capiscono i titoli della Gazzetta!), non vorrei parlare di Di Battista e della Taverna, ma ahimè mi tocca farlo (da osservatore esterno o come gli chiamano loro “onesti cittadini”!)!
Di Battista soffre di un ego smisurato, in un’intervista a Dario “sonosposataconilfigliodiunforsequasiexterroristaemenevanto” Bignardi il Di Battista (era stato eletto tipo da cinque minuti!) ha affermato, con la sua spocchia da primo della classe, che era ben pronto a diventare primo ministro, quindi non un ministro qualsiasi ma una carica altamente importante per il nostro stato, questa è stata solo la prima delle sue perle, un’altra è stata la sua interrogazione parlamentare sulle scie chimiche (ed è vero, non sto inventando nulla!), potete immaginare come ha risposto la Camera, un’altra è stata quando asseriva che tutto in Italia si poteva mettere a posto usando dei fantomatici soldi che il PD e tutti i partiti politici tenevano nascosti, lasciamo perdere che poi dalle ultime elezione fatte in Italia è in perenne stato di campagna elettorale (Noi siamo onesti, l’Italia ha bisogno di cambiare, Dateci un’occasione e non ve ne pentirete!), ma questo fatto lo hanno tutti i partiti politici ultimamente, ma il massimo lo ha raggiunto quando è stato citato sul finacial time (probabilmente lui si è gongolato come un bimbo in un negozio di giocatoli!), il brutto è che il suddetto giornale lo ha etichettato come un povero coglione e mi domando come fare a non dare ragione al giornale, ma non ho finito, adoro le cazzate che il DI Battista vomita più volte quotidianamente sui social network (ma non era lui che giurava che stava ore e ore a Montecitorio…. Dove trova il tempo per fare i vari filmati?); il brutto di Di Battista è che è un credulone poco intelligente, il Di Battista crede a tutte le puttanate che la rete vomita, se dovesse apparire un articolo che recita che mangiare due chili di sterco di gallina al giorno si guarisce dal tumore il Di Battista ci crederebbe e farebbe un’interrogazione parlamentare, sono molto buffi i suoi monologhi alla camera, davvero, guardateli, di solito inizia con l’ordine del giorno per poi passare con nonchalance a vomitare tutt’altro facendo salti su salti su cose che non c’entrano nulla, il delirio sta che lui si vanta di questa cosa, è un po’ come se una persona normale o cittadino onesto come gli chiamano loro si vantasse se ha prodotto più di due chili di feci!
La Taverna, un caso sociologico da studiare, ma non uno studio approssimativo ma molto profondo con ricerche che dovrebbero durare almeno un paio d’anni, la Taverna è l’unico essere umano con un tono di voce talmente alto che fa sanguinare le orecchie a chiunque, la Taverna urla sempre e comunque, come per il Di Battista si sente in perenne campagna elettorale e si sente sempre circondata da nemici da abbattere con le sue urla, non voglio parlare dei sui deliri d’onnipotenza che sfoggia ogni volta che prende la parola alla camera come per il Di Battista la Taverna parte sull’argomento del giorno per poi delirare su altro, è capace nella votazione di una legge a tirare fuori nell’ordine :L’Iraq, la terra dei fuochi, la corruzione, Big S., Renzi, il PD, il centro destra, Alfano, l’aumento del costo della pasta, la povertà dilagante in Italia, sua sorella, sua suocera, suo zio e tutti i suoi famigliare, del non trovare parcheggio all’Esselunga il sabato; credo che abbia studiato per questi deliri d’onnipotenza che sinceramente non servano a nulla.   
La Taverna però entrerà nella storia per aver fatto approvare una legge sulla sperimentazione degli animali, ovviamente bulandosela su internet, io personalmente non farei mai del male ad un’animale e anzi mi sono battuto per far smettere ai cinesi di mangiare carne di gatto e di cane (come se fosse una carne pregiata per intenderci, la cosa non è una bufala ho controllato, cosa che non fanno i vari esaltati dell’Hotel a cinque stelle!), la Taverna però, come si suol dire, ha cagato fuori dal vaso, ha fatto sì che ogni sperimentazione fosse bloccata, esperti in questo campo l’hanno sbugiardata più e più volte affermando che la vivisezione in Italia non c’è più e che anzi la sperimentazione ha fatto sì che molte malattie “non fighe” venissero curate (non le stronzate sulle staminali o di Di Bella!), ma la passionaria è andata dritta come un fuso e ha continuato a voler avere ragione, in fin dei conti ha letto su internet o meglio sulla rete (perché la rete domina!) che ha ragione!
Volete saper perché io personalmente non voterò mai il partito nazionalsocialista cinque stelle?

Semplice a dirsi, non mi fido di quattro cialtroni che prendono per verità assolute ciò che leggono su internet, non voglio che a governarmi siano tipi che credono nel NWO (ricordiamoci che il Deus ex Macchina del movimento è un pagliaccio che scriveva romanzetti di fantapolitica [degni neanche per il macero!] e che credeva in ciò che scriveva è un po’ come se qualcuno domani s’alzasse e disse che la svastica sul sole è un saggio storico e non un romanzo di fantascienza!), nelle scie chimiche, nel complotto massonico sionista che governa il mondo, del complotto sui vaccini, che afferma che le mammografie (che hanno salvato un bel po’ di donne!) sono sotto una Lobby potente che vuole governare il mondo attraverso il palpeggiamento dei seni, che crede fedelmente e senza un minimo di pensiero logico alle stronzate che il Grillo urlante bercia quotidianamente…   non posso votarli, preferirei votare Michele topo, Paolino Paperino e quant’altro… 

domenica 10 maggio 2015

-12-

Fragolosi belli e brutti, rieccomi qua a delirare su questa pagina bianca di word, siamo giunti alla fantomatica dodicesima puntata della Cimice, ora posso dire che è entrata nella pubertà, quindi dolcissimi fragolosi lasciate per un momento il padiglione delle filippine a Expo 2015 e beccatevi questa ridondante dodicesima puntata della Cimice!

·         Cameron è stato riconfermato primo ministro in Inghilterra… Grillo non ci sta, secondo lui è un complotto nei suoi confronti, doveva essere lui il primo ministro e non una nazione dell’Africa!
·         Berlusconi è in tour, infatti, aprirà tutti i concerti di Eros Ramazzotti!
·         L’Hotel cinque stelle ha fatto oscurare il sito grillo-leaks… parrebbe che il sito in questione sputtanasse tutto l’Hotel, non c’era bisogno di un sito ci pensano già loro a sputtanarsi!
·         Dopo quattordici anni di studi Oxford è arrivata alla conclusione che l’olio unge!
·         Venerdì c’è stato il primo sciopero di Mc Donald’s, a san Babila a Milano… lo sciopero è scoppiato perché per la prima volta dalle cucine è uscito un panino sano!

·         Lo stato Italiano ha decretato che ogni teoria complottista da oggi è vera… Di Battista esulta e indossa subito il suo cappellino di carta stagnola!   

domenica 3 maggio 2015

-11-

Esimi fragoloni rieccomi qua a scrivere per voi l’undicesima puntata della cimice, quindi tesorucci belli smettetela per un secondo di devastare Milano e beccatevi codesta cimice!

·         Milano è stata devastata il primo maggio per manifestare contro l’Expo, dopo la guerriglia urbana Renzi ha deciso di chiudere l’Expo… no scherzo, il devastamento non è servito a una beneamata minchia di niente!
·         L’Italicum sta diventato realtà, in principio però non doveva chiamarsi così bensì Menefottoaltamentedivoielettoridimerdum!
·         La Juventus vince (con quattro giornate d’anticipo!) il suo 31° scudetto, anche se per gli Agnelli gli scudetti sono cento trentanove!
·         Big S. ha incominciato a fare casting per trovare volti nuovi per Sforza Italia… è una notizia vera, non faccio battute perché sarebbero troppo scontate!
·         Di Battista, volto noto dell’Hotel a cinque stelle annuncia tramite facebook che ha ricevuto una lettera minatoria e una pallottola… questi criminali sono stati talmente bravi che hanno scritto la lettera di minacce sulla carta intestata del movimento!

·         Dopo sette anni di studi Oxford ha finito uno studio importantissimo…. Chi porta gli occhiali potrebbe avere dei problemi di vista!

-130-

E siamo a centotrenta Cimici, wow, ok, basta farsi pugnette a due mani e buona lettura! ·          Di Maio vuole i vari osservatori del...