lunedì 27 aprile 2015

- 86400-

-86400-

A Stefano!

Avete idea di cosa vuol dire alzarsi la mattina e l’unico pensiero e farsi fuori? I vari modi per farlo, il gas, lanciarsi sotto una metro, tagliarsi le vene, impiccarsi nella doccia e tutto il resto? Avete presente? Non credo, non credo che abbiate mai avuto questa idea trecentossentaquattro giorni all’anno, magari neanche nell’arco di una giornata, probabilmente non c’avete mai pensato o magari se lo avete fato è stato il fulgido pensiero di un micro secondo, un pensiero fievole che vi ha toccato la mente per poi sparire del tutto come se niente fosse, un brutto pensiero non degno di nota, in fin dei conti la vostra vita funziona alla meraviglia, ma il pensiero è lì che appare qualche volta, magari mentre vi fate una sega nella doccia perché vostra moglie che amate ve la da una volta al mese o mentre guardate porno su porno sapendo che non avrete mai una vita sessuale appagante, quel pensiero è lì e rimane lì!
Potete trovare qualsiasi scusa plausibile e non ma il pensiero rimane lì, fisso come un chiodo piantato nel cervello che volete togliervelo ma non ci riuscite, potrebbe  essere mascherarlo con il fare da bulli o quant’altro ma sapete come so bene io che il pensiero rimane ed è vivo e vegeto nelle pieghe del cervello!
State male e sapete che nessuno vi accetterà per ciò che siete? È una buona causa, ma non accettabile, Io lo so bene; non sono mai stato accettato, non che ne io abbia bisogno d’essere accettato ma a volte può aiutare, a me non è servito a nulla, potevo sopportare la morte dei mie cari, potevo sopportare tutto, dicevano che avevo le spalle grandi, un essere umano che poteva sopportare tutto, qualsiasi cosa e invece i vari soloni non hanno capito una cosa basilare… anche il più forte ha delle debolezze!
Delle fragilità!
Ho capito che anche il più Ercole in fondo nasconde delle debolezze, sentirmi o meglio far sembrare di essere forte è servito, ho fatto vedere ad un mondo cieco e sordo che ero un Ercole e invece non lo ero, non lo sono mai stato e mai lo sarò!
Ho capito che il dolore non è quantificabile, nessuno può sapere quanto soffre un altro, magari per un pinco pallino qualsiasi il dolore che sento è una cazzata magari per un altro è una tragedia più pesante di quanto effettivamente è, la verità sta sempre nel mezzo…. Lo presa male è vero, ma avevo una ragazza che mi amava, avevo ciò che restava della mia famiglia, si può dire che avevo tutto e invece non avevo nulla!
Non lo sapevo fino a che non ho capito cosa fare, o meglio avere la consapevolezza di ciò che stavo facendo, ho scelto la cosa meno rompi palle per tutti, il nodo in fin dei conti è facile!
Ma c’è un ma, se dovessi farlo, sarei sicuro di ritrovare mia madre ovunque andrò? Sarò sicuro che ciò che farò è servito a qualcosa? È servito veramente? Togliere il peso di un fratello depresso a mia sorella? È servito? Lei ha una vita sua, ha figli e quant’altro, sta bene io no, io non sto bene proprio per un cazzo!
Mi spiace per il figlio dell’amica di mia sorella, un depresso cronico, ma io sarò il primo, forse, sarò quello che aprirà la strada, magari mi odierà quel ragazzo di due anni in meno di me, magari cercherà delle spiegazioni e so che non le troverà, non ha mai sofferto quanto me, non sa cosa vuol dire un addio, una perdita, il dolore di tutto questo, non lo sa, per ora vive felice nella sua bambagia!
Mia sorella, adoro mia sorella, ma anche lei non può capire, non riesce a farlo, crede inconsciamente che essendo giovane posso mettere apposto tutto, dimenticare il dolore, dimenticare il tutto, non ci riesco, sono passati mesi e mesi e ancora mi fa male, so che distruggerò molte vite alle persone che amo, ma non posso fare altrimenti, quando il dolore ti consuma totalmente non hai scelta, non hai vie di fuga, c’è solo una soluzione, forse la più estrema, forse l’unica scelta possibile per placare il dolore che ci si sente dentro, l’immenso dolore che ti fa pensare a cazzo ma si sa bene che è l’unica via percorribile!
Sono in bagno, tutto è pronto, cercherò di non rompere i coglioni a nessuno, preparo il nodo, ho studiato bene come farlo, indosso il cappio, l’ultimo mio vestito, so come farlo e so come farlo, mi abbandono al vuoto, al nulla totale, mi lascio andare, un piccolo crack e finalmente raggiungerò mia mamma… è tanto che la volevo incontrare, finalmente potrò farlo!


domenica 26 aprile 2015

-10-

Intramontabili Fragolosi fragoloni belli, son giunto a quota dieci puntate della Cimice e a oggi non ho ancora ricevuto né una denuncia né una querela e un po’ mi dispiace, ho sempre sognato di scrivere “Le mie prigioni viste da altri” ma tant’è, quindi meravigliosi tuberi dolci posate il vostro Negroni e beccatevi questa strabordante decimo episodio della cimice!

·         Big s. è “finalmente” ritornato in scena…. È apparso dopo un gran fumo e uno strano odore di zolfo!
·         È affondato un peschereccio che trasportava degli immigrati, una strage che ha portato alla morte tra i settecento e gli ottocento persone… per la questura erano solo in venti!
·         Uno studio inglese durato quarantacinque anni ha affermato con certezza (si parla del cento per cento!) che i calvi non hanno i capelli!
·         Una “bella” notizia geografica, per l’EXPO tutti i toscani verranno trasferiti in massa in Emilia Romagna e viceversa, perché ricordatevi che l’EXPO non sbaglia Mai, mai!
·         Fabio e Mingo sono stati momentaneamente sospesi da Striscia…. Pare che per un minuto abbiano parlato senza flessioni dialettali!

·         Un imprenditore cinese ha una serie intenzione di comprare il Milan, si sa che per ogni errore dei calciatori, tifosi, allenatori e quant’altro saranno spediti in un bel campo di rieducazione!   

sabato 25 aprile 2015

-Un'elogio-

-Un doveroso elogio-


Non parlo a tutti, non parlo ai vari presunti nerd che sono apparsi come funghi, oggi parlo ai veri nerd, ai proto e a quelli che hanno vissuto la Golden Age dei nerd, non hai buffoni che sono diventati nerd dopo i vari film Marvel o che si considerano espertoni di fumetti perché leggono solo la Bonelli e alcune testate Marvel tratte principalmente sui film, no, Io parlo ai veri nerd, alle persone che c’erano e ci sono tutt’oggi!
Voglio parlare di un genio, anzi, di un GENIO, in molti hanno avuto la fava dura per le varie storie di Gaiman, Moore, Morrison, Milligan ed Ellis, ma questi eccelsi scrittori non avrebbero mai e poi mai avuto il potere di poter scrivere le loro storie, ma ed esiste sempre un ma, senza il GENIO a cui ho dedicato questo scritto gli scrittori poc’anzi citati non avrebbero mai e poi mai pubblicato una loro storia, il perché è facile da dire, erano autori maturi per un target maturo ma il fumetto di fine anni settanta/inizio anni ottanta era ancora costellato da personaggi ridicoli e stupidi creati per un target di giovani o giovanissimi ma poi è arrivato LUI e LUI ha rivoluzionato completamente il modo di concepire il fumetto!
Il tutto è cominciato nella prima metà degli anni ottanta, un personaggio dei fumetti a dir poco ridicolo e considerato un babbo di minchia è apparso nuovo e intellettualmente adulto, parliamo di Daredevil, un personaggio secondario della Marvel, un personaggio considerato alla stregua di Plastic Man della DC, ovvero un personaggio inutile, ma ecco che appare uno scrittore e disegnatore del MARYLAND che non ci stava, un rivoluzionario, uno scrittore che aveva le idee chiare in testa su come scrivere un personaggio urbano, uno scrittore che sapeva il fatto suo, la Marvel ha avuto la brillate idea (l’ultima da trent’anni a questa parte!) di affidare la testata di Daredevil a questo misconosciuto autore, nessuno si aspettava che facesse grandi cose, si aspettavano storie insulse e insipide di un eroe ceco ma che vede nonostante tutto, ma il giovane autore ha rimodellato il personaggio, lo ha ricreato, lo ha reso moderno in poche pagine, lo ha reso reale e contemporaneo, nessuno aveva osato tanto (a parte Eisner!), la testata non era una delle principali testate della casa delle “idee” ma il giovane autore è riuscito in pochi numeri a rendere una testata di “serie B” una testata d’elitè, una testata per un pubblico maturo e consapevole degli anni in cui viveva!
Il giovane autore non ha mai dimenticato il suo frutto migliore e nonostante la fama ha voluto scrivere e disegnare storie del personaggio che aveva ricreato (e parliamo della fine degli anni ottanta!), ma non aveva fatto solo quello…. Aveva rivoluzionato il concetto stesso di fumetto (e qui mi ricollego al fatto di Gaiman e tutti gli altri che ho citato all'inizio!), il giovane autore aveva scritto e disegnato (in uno stile che a dire nuovo sarebbe riduttivo!) una storia su Batman, una storia che ha fatto capire a tutti e quando dico tutti intendo tutti, non solo i nerd ma tutti i vari mas media e quant’altro, che una storia a fumetti poteva dire qualcosa…. Non è stato uno spartiacque è stato di più, è stato una rivoluzione totale, se prima i fumetti erano pregni di personaggi ridicoli e colorati che non dicevano parolacce o quant'altro dopo l’uscita di questo fumetto icona americana tutto è cambiato…. Tutto ciò che era fumetto ha ricevuto una botta anarchica di estrema potenza se prima non si poteva fare ora si poteva e si doveva fare!
L’autore che ormai guardava gli Dei dall'alto e gli vedeva come inferiori, decise di auto prodursi attraverso una casa editrice che nessuno cagava ed ecco la volta di GENIO, creare un mondo noir dove molteplici personaggi s’incontrano nonostante le storie, il più non giovane autore scrisse e disegno tutta la sua saga ma il richiamo delle sue vecchie creature si faceva pesante, molto ma molto pesante ed eccolo il non più giovane autore tornare sui suoi passi (aveva sbattuto la porta in faccia, in malo modo,  alle due case editrici di fumetti più importanti in America)!
Torna alla Marvel per scrivere una storia disegnata da quell’altro genio pittorico che è Romita Junior, ritorna al suo personaggio, al suo eroe e crea in modo divino le sue origini, le crea e le rende geniali, poi torna in DC e scrive e scrive, molte serie o meglio mini serie come il suo Batman version 2.0, scrive e disegna come un forsennato, ha il tempo di scrivere e disegnare l’ultimo (per ora!) capitolo della sua serie noir della Dark Horse e a parte il suo indomito lavoro nell’area fumettistica trova il tempo di  essere il co regista di un film basato su una sua storia, ma a lui non basta, un altro film sempre tratto da una sua storia viene riprodotta in un film, molti diranno che ormai è arrivato e invece no, arriva l’undici settembre!
Il non più giovane autore ci rimane sotto per il fatto delle torre gemelle e scrive e disegna una storia altamente anti islam, una storia che doveva essere una storia di Batman ma la DC ha detto no e il genio è riaffiorato, la storia è stata rimodellata e rimessa a posto e la storia in questione è stata stampata e pubblicata… è l’ultima storia che il non più giovane autore ha pubblicato e molto probabilmente sarà l’ultima storia in assoluto!
Non sto parlando di uno scrittore cazzaro o inetto (come lo sono in molti [ma non tutti!] i vari scrittori di fumetti in America e in tutto il mondo [considero scrittori geniali a oggi, pochi pochissimi scrittori!]!), sto parlando di uno scrittore che è degno non solo dell’Olimpo ma di più dei vari scrittori di fumetti, Lui è colui che ha rivoluzionato davvero il fumetto, lo ha fatto per le tematiche, per la scrittura, per la divisone cinematiche delle vignette, è stato il primo ha dire :”Ok prima il fumetto è così ora e da oggi poi sarà così!”, ed è stato così, il non più giovane scrittore di fumetti ha ricreato il modo di concepire il fumetto, ha fatto sì che il fumetto non sia più per bambini ma qualcosa di più…. Ha reso il fumetto un opera d’arte!

L’autore in questione è un certo Frank Miller che nonostante l’età spacca ancora i culi a tutti e ribadisco in maiuscolo TUTTI i vari scrittori di fumetti  in America e nel mondo… Frank Miller non è un semplice scrittore di fumetti è LO SCRITTORE per eccellenza e per me è alla pari dei vari rivoluzionari che hanno reso grande il mondo del fumetto…

giovedì 23 aprile 2015

-Ventesimo capitolo-

-E si ascolta Burn Baby Burn- E l'ultima settimana è volata, dopo ciò che avevi fatto a casa tua dovevi assolutamente procurarti tutto il necessario per attuare la tua vendetta, dopo ricerche su ricerche sei riuscito a procurarti tutto l'occorrente: tre pistole, due fucili d'assalto e munizioni a volontà, ora sei pronto per attuare il tuo piano, dopo una settimana, dopo che hai avvelenato col veleno per topi i tuoi genitori, ora sei pronto per la tua vendetta.
Raggiungi la tua scuola in ritardo, non volevi che qualcuno ti vedesse, il borsone che porti a tracolla è pesante ma ora come ora lo senti come un dolce peso, non stai più nella pelle, per prima cosa devi sbarrare tutte le possibili uscite, cosa facile da farsi, la tua scuola non è enorme ha solo quattro uscite che in men che non si dica hai sbarrato tutte le porte e finalmente puoi incominciare il tuo personale show, la tua vendetta sta andando in scena; incominci dal piano terra, il modus operandi è facile, entri in una classe con il fucile in mano, spari a tutti e hai sopravvissuti gli finisce con una pistolettata, continui così per tutte e otto le classi del piano terra, non hai risparmiato nessuno, non potevi risparmiare nessuno, tutti hanno la colpa di ciò che hai subito, uccidi tutti anche i bidelli, non hai pietà per nessuno.
Il primo piano lo “liberi” in due ore buone, vuoi fare un lavoro meticoloso e “pulito” ma risparmi solo due persone di questo piano, la ragazza per cui ti sei preso una cotta e il suo ragazzo che altri non è che il capo dei bulli che ti ha tormentato ogni singolo giorno della tua esistenza, gli leghi in uno sgabuzzino e ti dirigi verso il secondo e ultimo piano, qui il lavoro è più semplice, ci sono solo laboratori e poche classe in un ora fai tutto e finalmente puoi ritornare alle tue due ultime; prima pensi alla ragazza che gli fai saltare una gamba con una fucilata, lei urla a squarciagola e il suo ragazzo tenta per un secondo di ribellarsi, la sua ribellione dura poco è stato sufficiente una pallottola nella rotula, dopo questa parentesi torni a lei e meticolosamente gli fai saltare tutti gli arti, il sangue cola copioso, sei sporco di sangue, non t'importa, lasci per un secondo il torso ancora vivo della ragazza e la fissi, lei ti prega di non ucciderla, l'ascolti per un po' con aria compiaciuta poi la finisci con una pallottola in piena fronte ma ora tocca al suo ragazzo.
Vorresti picchiarlo a sangue solo per farli capire cosa si prova ma non ne hai voglia, lui ha vomitato più volte e si è fatto tutto addosso emana un odore a dir poco sgradevole che mescolato con l'odore del sangue non è il massimo, ha un aspetto terribile ti fa ribrezzo, schifo e lo odi sempre di più, il tuo odio sale come il mercurio di un termometro, non vuoi più vederlo, gli infili il fucile in bocca e premi il grilletto.
Sei stanco morto, per ore hai ucciso ogni singolo essere umano che si trovava nella tua scuola, ti riposi un attimo, un attimo soltanto, tiri il fiato per un secondo e poi finisci la tua vendetta... BOOM!

domenica 19 aprile 2015

-9-

Fragoloni fragolosi, noto che nonostante tutto il vostro mansueto e devoto scrittore di “cazzatechepotrebberosembrareumoristiche” è ancora vivo e vegeto e sono arrivato a scrivere il nono episodio della Cimice e quindi succosi fragoloni mettete in pause il vostro film porno preferito e beccatevi codesto nono episodio della cimice!

·         Il primo ministro Renzi è ritornato negli States… nella sua prima visita aveva dimenticato le chiavi della macchina!
·         Le casse della Grecia sono vuote… il ministro dell’economia greco rassicura tutti, “Non sono vuote sono piene di paperdollari”
·         La riforma della scuola ha le sue prime vittime, Letta (l’ex primo ministro!) vuole fondare la sua personalissima scuola di politica… almeno così comanda su qualcuno!
·         Sciopero dei mezzi pubblici a Roma… per una volta i vari mezzi pubblici sono arrivati in anticipo… nei depositi!
·         Venditti afferma :”Roma è spenta”… poi ha acceso la luce della cucina e si è rimangiato tutto!
·         Oxford è da dodici anni che sta conducendo uno studio sociologico e finalmente sono arrivati i vari risultati… i tedeschi non si divertono mai, neanche nelle varie feste di compleanni, feste raccomandate e quant’altro!

·         Ibernata una bambina cinese di due anni…. Per la serie prepariamo i lavoratori del futuro!

giovedì 16 aprile 2015

-Il becero campanilismo-

-Campanilismo-

Sinceramente parlando non lo ho mai capito, davvero, ve lo giuro ma perché chi è sotto la Toscana odia così profondamente noi abitanti di Milano (e sotto la Toscana intendo dal Lazio in giù!), vorrei capirlo, cosa gli abbiamo fatto noi abitanti di Milano ai vari Romani, Napoletani, Calabresi, Pugliesi e Siciliani? Direi nulla, calcolando la massa migratoria dagli anni cinquanta  a oggi ha portato persone a voler venire a vivere e a lavorare a Milano, allora mi chiedo perché ci odiate così tanto?
Dopo un’intervista di Pisapippa che affermava che è Milano la vera capitale d’Italia (e vorrei ricordare che Pisapippa è di estrema sinistra, manco di sinistra ma d’estrema!), in effetti non è così, ma Smarino il sindacone di Roma doveva dire la sua, ovvero affermava che Milano è stata fondata dai romani (e che cazzo perché voi cari romani non riuscite a liberarvi da questa egemonia dell’impero romano, ok avete creato un impero [che poi si è trasformato in due imperi e il secondo è diventato l’impero ottomano ma fa niente!] ma sono passati duemila e passa anni mi sembra ora di smetterla di evocare sempre sto cazzo d’impero!), è vero Milano è stata fondata dai romani (vorrei ricordare che Smarino è di sinistra e certi discorsi gli fanno solo chi dice di essere di destra!) e allora?
L’impero romano ha creato miliardi di città e quindi? Fate le beghe tra di voi per vedere chi c’è la più lungo?
Diciamocela tutta Milano con Pisapippa non ha fatto un cazzo per elevarsi a città modello in Europa, ma anzi ha aumentato le tasse (l’addizionale comunale è stata la prima cosa che Pisapippa ha aumentato!), ha creato un area C che ormai è impossibile circolare a Milano con la macchina, non si può, i vari scioperi dell’ATM sono aumentati a dismisura, ormai il venerdì non sai più a che ora arrivi a casa, ma Pisapippa sorride e afferma che il modello Milano è un ambizione del PD ma loro non vogliono attuarla… e meno male direi Io!
Passiamo a Roma, tralasciando le buche, i rifiuti, i vari attacchi a omosessuali, le varie partite di calcio finite nel sangue, tralasciando quella piccola inchiesta di nulla conto che è Roma Capitale (dove tutti i vari politici capitolini erano impicciati!), tralasciando tutto questo Smarino ha avuto l’ardore di dire che Milano è una merda rispetto a Roma (ovviamente ho enfatizzato le sue parole in politichese ma il succo è questo!)!

La cosa mi fa incazzare e non solo perché amo la mia città ma perché gli svariati giornalisti dipingono la mia città come una fucina di criminalità, di dolore, dove tutti stanno male e dove tutti sono pronti a uccidersi gli uni con gli altri, Io vorrei dire a questi “giornalisti” campanilisti (ovviamente nessuno è di Milano e nessuno vive a Milano!) che prima di scrivere stronzate sulla mia città almeno, e dico almeno, magari venite a viverci, non potete dirmi che Milano è più criminalizzata di Roma, non potete dirmi che il traffico di Milano è peggiore di quello di Roma (Io vivo in una via alquanto trafficata di Milano e ora che sono le dieci e nove minuti non sento una macchina andare!), non potete dirmi che Roma è più gay friendly di Milano, dai, cari giornalisti sott’Arno, dai, non dite cazzate, non siate campanilistici verso i vostri paesi d’origine, non ne vale la pena, il brutto è che siete invidiosi, terribilmente invidiosi, perché se per noi che viviamo al nord il dispregiativo Polentoni non fa ne caldo ne freddo per voi il termine Terroni fa male… e molto male, quindi perché non la piantate di odiarci perché noi del Nord nonostante il nostro modo di fare alquanto grezzo non vi abbiamo chiuso le porte e non abbiamo fatto nulla per discriminarvi (calcolando che ormai a Torino sentire un torinese è quasi impossibile!) quindi perché ci odiate così tanto, ma soprattutto perché continuate a vederci come razzisti peggio delle SS? Cazzo a vederla tutta siete più razzisti voi che noi abitanti del nord….        

-Diciannovesimo capitolo-

-E si ascolta il telegiornale della sera- E' notizia di pochi minuti fa, sono stati ritrovati due cadaveri in stato di decomposizione in una casa in periferia, non si sa ancora bene le cause della morte, gli inquirenti non si sono sbottonati ma voci non confermate fanno pensare ad un avvelenamento, scomparso il figlio della coppia, dallo stato dei cadaveri si presuppone che la coppia morta dovrebbe essere stata uccisa da una settimana circa, vi faremo sapere se ci sono novità in merito a questa notizia.

lunedì 13 aprile 2015

-Fanculo i turchi io sto con gli Armeni-





-Sulla strage degli Armeni-


Sono passati undici anni (o forse dodici!) da quando ho scoperto, nel mio viaggio in Israele, la strage o meglio il genocidio degli Armeni in Turchia, un milione e mezzo di morti, su una popolazione di tre milioni di persone, meglio dei turchi ha fatto solo Pol Pot!
Domenica il Papa ha ricordato questo genocidio e il governo turco ha subito fatto la voce grossa (cosa che non dovrebbe fare anche se per l’Europa è un paese democratico ma non lo è affatto!), c’è stato un complotto, non è vero che i turchi hanno massacrato il popolo Armeno, i turchi sono buoni, bravi e belli…. Ma allora quel milione e mezzo di persone (e le stime sono al ribasso intendiamoci!) morte come sono morte? Si sono tutte suicidate a pasqua per ricordare la morte del Cristo? Un virus stronzo le ha uccise? Come sono morte? La turchia (che voglio ricordare è un paese democratico, bello e buono!) non lo ha mai detto!
Ma facciamo un po’ di storia, gli Armeni sono stato il primo popolo ad essere cristiano in una regione prevalentemente islamica, gli Armeni sono l’unico popolo di quei paesi ad integrarsi perfettamente con i vari paesi che gli hanno ospitati, sono una comunità (piccola…. Visto che la metà della popolazione è stata trucidata dai bravi, belli e democratici turchi!) piccola ma coesa e dentro ai paesi cosa che non si può dire delle varie etnie arabe, gli Armeni non parlano come il pizzaiolo egiziano sotto casa, parlano quasi perfettamente la lingua dei paesi ospiti, non vogliono una vendetta inutile come i vari extracomunitari che sono in Europa, non vogliono nulla, vogliono vivere e vogliono che il loro genocidio venga ricordato ma la democratica, bellissima e buonissima democrazia turca non vuole farlo… perché?
I tedeschi hanno chinato il capo dopo la shoah, gli jugoslavi no, ma sotto Tito per cinquant’anni…. Cosa si può aspettarsi? Una guerra ovvero la guerra dei Balcani, tutti hanno chiesto scusa per i loro genocidi la turchia no, secondo i turchi gli Armeni si sono tutti uccisi, non sono mai esistite le marce chilometriche senza cibo ne acqua, non sono mai esistite le torture a uomini, donne e bambini, non sono mai esistiti i giochi dei giovani turchi che usavano bambini come palloni o come tiri a segni, non sono mai esistiti i vari espropri, quel milione e mezzo (andando in ribasso!) di morti si sono suicidati o scomparsi, la turchia (bella, buona, brava e democratica) non c’entra nulla, è colpa degli Armeni che si sono uccisi….

Se lo volete sapere sono dieci e passa anni che sto con il popolo Armeno e che voglio anzi VOGLIO un riconoscimento al loro genocidio, voglio che la turchia riconosca ciò che ha fatto, voglio che il presidente e il primo ministro della turchia (e la scrivo in minuscolo apposta!) chiedano perdono agli Armeni, voglio che la tirchia risarcisca i pochi sopravvissuti al genocidio, voglio che la turchia dica :”Siamo colpevoli di un genocidio terribile e nonostante tutti gli anni chiediamo scusa!” , voglio che quel paese di cerebrolesi che è la turchia la smetta di dire cazzate del tipo “è tutta un’invenzione degli Armeni!”, voglio tutto questo ma so di certo che quel paese di subnormali qual è la turchia non lo farà mai…. E quindi sapete cosa vi dico cari turchi dei miei coglioni, mangiatevi il vostro kebab di merda e spero di vedere la vostra fine il prima possibile! 

domenica 12 aprile 2015

-8-

Fantasmagorici Fragoloni, sono arrivato a scrivere l’ottavo episodio della Cimice ed io che pensavo di arrivare al massimo al terzo, quarto e invece eccomi qui a scrivere l’ottavo, quindi deduco che i svariati terroristi o estremisti non mi considerano e quindi meravigliosi Fragoloni ecco l’ottavo episodio della Cimice!

·         La Cina ha proibito e censurato determinate parole da internet (in poche parole se cerchi certe parole su internet in Cina non appaiono e se appaino vieni incarcerato e ucciso!) e il Vaticano ha deciso di fare lo stesso e quindi ecco le parole che non si possono cercare sulle varie piattaforme internet: Culi minorenni, Orge con minorenni, far godere un bambino in cinque mosse, Culetti minorenni a go go… il brutto è che erano le ricerche su internet più ricercate nel Vaticano!
·         Il governo ha trovato un miliardo e sei milioni di euro… qualcuno se ne era dimenticato alla voce Bumba Bamba Battone!
·         Big S. non riesce (nonostante i suoi immani sforzi!) a trovare il suo erede come capo di Forza Italia…. Tutti preferiscono le maggiorenni!
·         È stato bannato per un giorno il profilo di facebook di Salvini… sicuramente un complotto di comunisti negri rom terroni e quant’altro!
·         Il bambino delle terre dei fuochi che ha ricevuto l’abbraccio del Papa è morto…. Aumentano i vari ateismi!

·         Torna in commercio un cellulare targato Brondi…. No ma l’Italia punta tutto sui giovani! 

giovedì 9 aprile 2015

-Diciottesimo capitolo-

-E si ascolta gatti e topi- Non devi aspettare molto, un paio d'ore e il tuo piano ha inizio sia tuo padre che tua madre tracannano avidamente le loro birre, pochi minuti e basta e gli vedi stramazzare al suolo in preda a spasmi indicibili, si contorcono come vermi, pochi minuti e tutto è finito, ora sono solo due cadaveri, setacci la casa in cerca di soldi e ne trovi e molti, tua madre si è data da fare, la seconda parte del tuo piano può incominciare, ti servono strumenti adatti per porre fine a tutto questo, specifici quasi e sai già dove e come procurarteli, sono questi i momenti in cui ami essere americano, la facilità con cui puoi procurarti tutto ciò che vuoi, basta pagare e ora puoi farlo!




lunedì 6 aprile 2015

-Il Ring-

-Il ring-

L’odore pungente di sangue vaporizzato e sudore impregna ogni singolo atomo dell’area, l’aria è incandescente e pregna dei vari umori dei due combattenti, un pugno in pieno viso, un altro in pancia, barcollamenti, dolori ma nessuno dei due vuole cedere ai colpi poderosi dell’avversario.
Macchie rosse sul ring, pozze quasi invisibili di sudore sul ring, urla, incitamenti, il dong perentorio che sancisce la fine di una ripresa, tornano affaticati e stanchi ai loro rispettivi angoli, i secondi e gli allenatori sono pronti a dar conforto e altro ai due combattenti, sputi di saliva e sangue, il paradenti che va rimesso in bocca, ultimi consigli e il funereo dong suona ancora.
Pugni su pugni come se non si fosse un futuro vero e reale, il sangue viene versato in microscopiche sfere, in pochi le vedono, cellule plasmatiche che si diffondono nell'area, sangue, gioco di gambe, gioco di difesa e pugni scaraventati con violenza, uno cade al tappeto e l’arbitro inizia a contare, dieci, nove, otto, sette, sei ma si rialza, deve ancora dire la sua, si rialza è frastornato, muove la testa per risvegliarsi o darsi un tono, barcolla vistosamente ma non è vinto.

Ancora pugni su pugni le urla di dolore del combattente che prima era caduto, non molla, non vuole farlo, vuole combattere fino alla fine, risuona il dong, un’altra ripresa è finita, sono messi male tutti e due, solito siparietto dei secondi e dei allenatori, sangue e saliva che viene sputato in secchi di metallo, l’asciugamento dal sudore, la vaselina sulle ferite aperte, le parole di conforto e strategia urlate e si ricomincia, un pugno, una latro e un altro ancora, sangue e sudore che si mescolano inesorabilmente gli uni con gli altri, pugni lanciati ovunque, dolore e poi la caduta, la conta o il countdown, dieci, nove, otto, sette, sei, cinque, quattro, tre, due, uno, zero… un combattente è caduto questa sera, la sconfitta è solo di una persona l’altra è il trionfatore, il campione, il re per una notte e magari domani verrà battuto e io da povero stronzo ho scommesso un bel po’ di soldi sul pugile sbagliato questa sera! 

domenica 5 aprile 2015

-7-

E anche a Pasqua cari fragoloni non vi lascio in pace e so che in questo preciso momento vi state abbuffando di ogni ben di Dio senza pensare al futuro…. E fate bene quindi tra una portata e l’altra cari i miei fragoloni beccatevi questo settimo episodio della Cimice!

·         Il Milan potrebbe passare ad un imprenditore cinese… in Via Paolo Sarpi sono spuntate bandiere rosso nere!
·         Secondo fonti attendibili ogni mese ci sono nel mondo 322 vittime cristiane… l’Isis annuncia :”Possiamo fare di meglio!”
·         Il governo a deciso che i nuovi dirigenti Rai non devono essere minori di settant’anni!
·         In Turchia c’è stato un attentato compiuto da cellule comuniste…. I quotidiani di sinistra italiani hanno messo le mani avanti :”Sono fascisti travestiti da Comunisti!”
·         Ci sarà un allargamento dell’area C da maggio l’area C partirà da Torino e arriverà a Venezia!
·         Bondi è stato defenestrato da forza Italia… parrebbe che la sua ultima poesia intitolata “Fighetta giovane” non sia piaciuta a Big s.!

·         Pisapippa ha rassicurato tutti che il padiglione Italia di EXPO sarà pronto per il primo Maggio e se non dovesse essere pronto Pisapippa ha deciso che Aprile avrà cinquantanove giorni di calendario! 

giovedì 2 aprile 2015

-Diciassettesimo capitolo-

-E si ascolta la prima parte del piano- Ormai hai preso la decisione, l'unica che potevi prendere, hai calcolato tutto, nei minimi particolari, devi portare a termine il tuo piano e sai come deve iniziare. Scendi in cucina e cerchi il piccolo barattolino giallo, lo apri e verso tutto il suo contenuto nella bottiglie mezza piane di birra di tuo padre e metti il tutto in frigorifero, ora devi solo aspettare il momento reale in cui il tuo piano entrerà nel vivo... basta solo un po di pazienza! 

-Pensate bene su come spendere 200 euro!-

-200 Dollari- Duecento dollari, tenete bene a mente questa cifra! Con duecento dollari (che sono all’incirca duecento euro!) co...