lunedì 30 aprile 2012


-Lettera-


Non era più tanto giovane, ormai il “primo pelo” era un fumoso ricordo del passato, nonostante l'età era rimasta ancorata a una mentalità estremamente morta, la mentalità che aveva a diciotto anni quando credeva che scendere in piazza a difendere le foche maremmane avrebbe fatto cadere un governo, nessun governo è caduto a causa delle foche ma a lei non interessava, viveva ormai da quasi quarant'anni come una diciottenne, non portava il reggiseno poiché all'epoca li bruciavano nelle piazze per protestare contro il maschilismo dominante, e ancora a oggi all'età di quasi sessant'anni non lo portava, voleva dimostrare con la visione che potevano avere gli altri la sua appartenenza politica e ideologica, se ne sbatteva se le persone la guardavano come un alieno, lei era incazzata col sistema e lo faceva vedere era irrilevante poi che lavorava per il sistema come postina e quindi prendeva uno stipendio proprio dal sistema, quando qualcuno glielo faceva cortesemente notare lei sbottava subito e dichiarava che con tutto quello che li aveva fatto il sistema era il minimo quello stipendio da fame che percepiva, cosa gli avesse fatto il sistema nessuno lo sapeva, ed è con questa convinzione che lavorava il meno possibile e dilatava  il tempo effettivo del lavoro, se poteva fare una cosa in cinque minuti c'impiegava un ora e mezzo e così via, nonostante le varie lettere di richiamo non cambiava modo di pensare anche perché era l'unico modo di pensare che avesse... 

sabato 28 aprile 2012


E' GUERRA TOTALE
Dopo lo strano movimento di carri armati tedeschi sulla frontiera russa di una settimana fa il neo cancelliere tedesco a ordinato un attacco massiccio alla Russia, sbigottito lo Zar Putin primo :”Pensavo che fossimo amici... si vede che così non è!”, il papa presidente ha rilasciato una dichiarazione all'angelus speciale :”La Germania forse ha cagato fuori dal vaso questa volta!”, non si sa se anche l'Italia entrerà in guerra, molti negano come Bersani :”Bologna è in Emilia Romagna!”, altri sperano in un'entrata in guerra dell'Italia come La Russa :”Snifffffffffffff ah si entra in guerra sniffffffffffffffffff ah!”, nessuna notizia ufficiale però è stata rilasciata!
È scomparso da giorni l'ex presidente degli Stati Uniti Obama, l'ultima volta che lo hanno visto era in Scozia  che bestemmiava contro un lago, le autorità scozzesi hanno diramato un comunicato di ricerche!
Trovato un nuovo T-Rex maschio sempre in Australia, siamo a quota tre (come dimenticarci la tragica morte del primo T-Rex ritrovato!) è stato subito trasportato nel parco a tema e si dice che ci sia già dato dentro con il T-Rex donna, ne arriveranno altri? In molti sperano di si!

Spot
Vuoi dimagrire?
Vuoi ingrassare?
Vuoi deciderti?

Le Filippine sono in recessione, tutto a causa dello smodato uso di birra, hanno contratto debiti con il mondo, il neo presidente (visibilmente in stato d'ebrezza!) smentisce il tutto mentre si tracanno vistosamente una birra! 

venerdì 27 aprile 2012


Il suicidio del sistema che ho scritto due settimane fa parlava della mascolinità persa nei maschi, pensavo che sarebbe finita lì come cosa e invece continuo a venir a sapere sempre peggio e quindi care le mie bellissime e sexissime lettrici ecco a voi la lista su le cazzate che gli uomini dicono e fanno:

  1. “Non è che non ti amo è che...”
  2. “Non ti voglio lasciare non preoccuparti!”
  3. “Perché non vuoi avere con me una relazione aperta!”
  4. “Mi conosco non ti lascerei mai!”
  5. “Lasciamoci che a causa tua ho tralasciato lo studio!”
  6. “Allora mi vuoi mollare?”
  7. “Tutto ciò che decidi tu a me va bene!”
  8. “Non voglio rovinare la nostra amicizia!” (ormai è usato più dai maschi che dalle donne!)
  9. “Ti lascio ma non voglio che tu soffra!”
  10. “Non voglio una relazione seria ora”
  11. “Ti lascio!” “Perché?” “Non lo so!”
  12. via sms “E' meglio se ci lasciamo” e poi il cellulare è spento!
  13. Via msn “Non ci riesco più... ti mollo” e andare in off line!
  14. Via e-mail di facebook “Non voglio che tu mi lasci ma se hai deciso così bene!”
  15. “Voglio stare solo in questo periodo!”
  16. Sparire in un minuto, cambiando numero del cellulare!
  17. “Ora non ne voglio parlare!”
  18. “Non sai neanche cucinare!” e lui non è mai entrato in cucina!
  19. Prima “Lascia pago io” poi “Facciamo alla romana?”
  20. “Il mio avvocato non la pensa come te!” e poi viene inculato a sangue!
  21. “Da quando stiamo insieme non vedo più i miei amici”
  22. Rifiutare le telefonate!
  23. Non rispondere ai sms!
  24. Non dare spiegazioni logiche!
  25. Lamentarsi sempre dei mal di testa!
  26. Andare a raccontare cosa fate a letto con gli amici del bar!
  27. Dopo essere stati lasciati cancellano tutte le foto per poi pentirsi!
  28. Cercano in tutti i modi di farsi lasciare se non ci riescono allora e solo allora mollano!
  29. Il giorno prima sono tutti puci puci e poi mollano!
  30. Ammetteranno sempre di aver fatto venire la propria partner almeno cinque volte e invece al massimo ma veramente al massimo la partner ha raggiunto mezzo orgasmo risicato!
  31. Gli uomini si credono tutti stalloni e non lo sono affatto!
  32. Per la maggior parte dei casi gli uomini ragionano col cazzo!
  33. Gli uomini che raggiungono i quarant'anni d'età si rincoglioniscono tutti poiché non sono più giovani e non sono ancora vecchi!
  34. Gli uomini cercheranno sempre una donna più bella!
  35. Anche se fanno i duri dopo essere stati mollati o aver mollato in verità stanno malissimo ma non lo ammetteranno mai!
  36. Sicuramente se vengono lasciati diranno che la propria partner è una puttana e che ha un altro sicuro!
  37. Gli uomini non saranno mai obbiettivi!
  38. Gli amici del mollato diranno sempre peste e corna sulla ragazza che ha mollato e sono sempre offese inutili e senza il minimo fondamento!
  39. L'uomo cercherà sempre nella partner una figura materna!
  40. L'uomo moderno è l'antitesi del “principe azzurro”!

mercoledì 25 aprile 2012


Accuso l'odierno governo, ebbene si, il nostro gran bel governo ha commesso un reato penale, il reato in questione è l'induzione al suicidio (termine venuto fuori con il processo dei figli di Satana!), il nostro governo sta portando alla disperazione mentale e finanziaria un intero popolo, qui di seguito i nomi di ventitré suicidi  che sono avvenuto nei primi tre mesi del duemiladodici:

·        Roberto Manganaro 47 anni
·        Umberto Ventura 46 anni
·        Enrico Zennaro 61 anni
·        Nome non reso noto 50 anni
·        Nome non reso noto 57 anni
·        Angelo Barzan 47 anni
·        Giancarlo Chiodini 64 anni
·        Vittorio Galasso 52 anni
·        Franco Nardi 47 anni
·        Giuseppe Campaniello 58 anni
·        Ivano Polito 60 anni
·        Vincenzo Di Tinco 60 anni
·        Giampiero Benvegnù 53 anni
·        Nome non reso noto 44 anni
·        Antonio Maggio 29 anni
·        Giuseppe Pignataro 49 anni
·        Pasqualino Clotilde 57 anni
·        Nunzia Cannizzaro 78 anni
·        Mario Frasacco 59 anni
·        Antonio Tamiozzo 54 anni
·        Nome non reso noto 27 anni
·        Paolo Tonin 53 anni
·        Nome non reso noto 42 anni

Sembra un bollettino di guerra, questo solo nei primi tre mesi dell'anno, la cosa che mi fa salire la bile a mille è che il nostro blasonato primo ministro (nostro o delle banche che guarda caso hanno avuto il culo parato mentre i cittadini vengono inculati!) fa spallucce e tira dritto.
Quando un governo porta al suicidio e non tutela più i cittadini andrebbe sciolto all'istante e invece da noi non è così, Monti verrà ricordato (probabilmente ma spero tantissimo di sbagliarmi!) come il salvatore della patria dalla crisi finanziaria, peccato che ha formato un governo di incompetenti di prim'ordine, abbiamo un ministro degli esteri che non fa una beneamata minchia per liberare gli ostaggi italiani, un ministro del lavoro che piange e continua a tirarsi indietro... magari qualcuno penserà che Monti è l'uomo giusto, molti no, io sono tra quelli che pensa che Monti magari è un eccellente professore ma come primo ministro è una vera e propria ciof

martedì 24 aprile 2012

lunedì 23 aprile 2012


-Una storia-


I secondi diventano minuti e il numero non cambia, sembra di stare qua dentro da secoli e il numero non cambia, scorrono tutte le altre lettere ma la mia no, aspetto, non c'è nessuno ma il mio fottutissimo numero non esce ancora, è fermo al ventiquattro e io ho il trentuno ma non ci sono sette persone, ci sono solo io e il mio numero non esce, si alza sparisce dalla visuale forse è andata in ufficio un attimo ma ora torna, “Ok oggi per me è finita” come? E io?
Esce e se ne va, ma ci sono altri mille sportelli, nessuno chiama la mia lettera, un extracomunitario mi sorpassa, deve rinnovare il suo cazzutissimo permesso di soggiorno e io? Io rimango seduto e invoco Anubi!
Chiamano un numero, non il mio, chiamano un numero che non c'entra nulla con questa ala dell'edificio, perché? Ci sono io chiamate me cazzo! Nulla da fare, chiamano altri numeri inutilmente, ci sono solo io e un nonno che deduco stazioni qui perché non ha nulla da fare, non ha neanche il numerino in mano, io aspetto, sto invocando ormai tutte le divinità dalla nascita del nostro pianeta fino ai giorni nostri ma nulla, dovrei fare un sacrificio per far sì che gli dei m'ascoltino? Aspetto!
Finalmente la mia lettera si muove, venticinque, minuti che se ne vanno, ventisei, si ferma si alza e va in quello che presumo sia il paradiso terrestre perché tutti ci vanno, passano i minuti, non si vede, ritorna, si siede, si mette comoda, si toglie un peletto invisibile dalla camicetta, guarda il visore del computer, s'accomoda meglio sulla sedia, chiama il ventisette, nulla, forse non ha capito che non c'è nessuno qua solo io, solamente e unicamente io porco cazzo, ma nulla, passano i minuti, ventotto, niente da fare, a breve avrò un esaurimento nervoso, lo sento avvicinarsi, ventinove, spero che lo capisca ma nulla, manca poco e finalmente me ne potrò andare da questo girone dell'inferno di dantesca memoria, trenta, mi alzo, sperando che chiami il mio numero e invece? Nulla si rialza va ancora un po' nel paradiso terrestre e io rimango come un pirla in piedi.
Ritorna, stessa scena, si sistema e i minuti passano, chiama il mio numero.
Salve!”
Salve”
Ricevuta di ritorno?”
Si!”
Ecco tenga, cinque euro!”
Prego e salve”
Bestemmio dentro di me e me ne vado! 

sabato 21 aprile 2012


FINALMENTE E' ITALIANO IL CIOCCOLATO PIU' BUONO AL MONDO!
E' stato deciso quest'oggi a Bruxelles, il cioccolato più buono è quello italiano, dopo l'annessione della Svizzera all'Italia (alcuni maligni dicono che è anche questa una ragione per cui l'Italia ha dichiarato guerra alla Svizzera!), molto soddisfatto il presidente papa che con una bolla papale intitolata abemum ciocolatum ha dichiarato l'odierno giorno come festa nazionale e religiosa, gioiosi i maestri cioccolatai!
Dopo una piccola pausa le mire espansionistiche del nuovo cancelliere tedesco hanno ripreso a farsi sentire, infatti, alcuni carri armati sono apparsi sulla frontiera russa, per ora stanno fermi ma nessuno può dire bene cosa ci facciano lì!
Dopo lo spericolato governo Monti ecco nuove accise sulla benzina (toccando quota mille berlusconi [la nuova moneta italiana!]!), una per compensare la spesa di gonfiamento del seno delle nuove beate, una per compensare la spesa dei svariati lifting del presidente papa e l'ultima per la guerra tra l'homo erectus e l'homo sapiens.
È finalmente aperto il nuovo giardino dedicato al T-Rex, boom di entrate si dice che il parco abbia guadagnato solo nel primo giorno la folle cifre di otto trilioni di berlusconi (pari a due milioni di vecchi euro!), visibilmente contento il proprietario del parco che ha affermato :”Guadagnare soldi? Cagata!”!
Strani movimenti marini in Giappone seguiti da strani rumori, i geologi di metà mondo non sanno darsi una spiegazione logica a tutto questo! 

venerdì 20 aprile 2012


Sono fortemente convinto che in pochi conoscono i miei difetti (la maggior parte dei miei amici è nel mondo virtuale d'internet e lì si cerca sempre d'apparire meglio di ciò che si è veramente!), quindi ho deciso di scrivere una lista con tutti i miei difetti, quindi meraviglioso lettore lascia stare per un secondo il tuo peluche di Chuck Norris e beccati l'ennesima lista!

  1. Sono terribilmente ordinato!
  2. Parlo raramente!
  3. Quando telefono di solito combino casini per il novanta per cento delle volte!
  4. Sono estremamente cinico!
  5. Amo fare polemica!
  6. Sono lunatico!
  7. Se una persona non mi piace faccio di tutto per farmi odiare!
  8. Odio troppe persone a pelle!
  9. Bevo troppi caffè!
  10. Sono esageratamente timido!
  11. Odio stare in mezzo alla gente però mi serve per scrivere e quindi guardo tutti dall'alto in basso!
  12. Non so mai cogliere l'attimo!
  13. Mi affezione (il più delle volte!) a persone che non si meritano il mio affetto!
  14. Odio (per la maggior volte dei casi!) essere contraddetto!
  15. Ho un ego enorme!
  16. Me la tiro molto e quasi sempre senza un motivo logico!
  17. Riduco tutto alla logica!
  18. Sono propenso a fare figure di merda!
  19. Sono a volte troppo buono e di conseguenza vengo inculato per la maggior parte dei casi!
  20. Sono un rompicoglioni da competizione!
  21. Non so mai quando fermarmi!
  22. Cerco d'essere simpatico ma ci riesco raramente!
  23. Sono estremamente polemico su tutto e tutti!
  24. Non riesco a vedere le sfumature o è nero o è bianco!
  25. Sono competitivo!
  26. Provo quasi rancore a chi ne sa più di me!
  27. Tendo ad analizzare tutto e tutti!
  28. Mi creo dei profili psicologici su perfetti sconosciuti (e stranamente non sbaglio quasi mai!)!
  29. Fumo in casa e non abito in una villa!
  30. Sono fin troppo legato alla mia famiglia!
  31. Tendo a ingigantire la stima che per certe persone (e non se lo meritano, o meglio alcune si altre no!)!
  32. Trovo insopportabile le effusioni in pubblico!
  33. Tendo a considerare scimmie lobotomizzate la maggior parte degli italiani!
  34. A volte mi considero un genio e non lo sono affatto!
  35. A volte ho talmente poca stima di me che la metà basta!
  36. Tendo ad essere un compratore ossessivo!
  37. Se una battuta mi riesce tendo a ripeterla all'infinito!
  38. Sono forse l'unico scrittore che non si considera uno scrittore!
  39. Tendo prevalentemente a starmene solo!
  40. Faccio monologhi interiori ad alta voce!   

mercoledì 18 aprile 2012


-Il suicidio del sistema Vol. 3 12 “Tutti uguali”-


Ho pensato molto prima di scrivere questo suicidio poiché non tendo a sparare sulla croce rossa ma in questi giorni è impossibile non parlare della Lega e di Bossi; la lega quel partito (o movimento che dir si voglia!) che sbandierava ai quattro venti la sua legalità estrema col famoso motto “Roma ladrona la lega non perdona” si è scoperta ladrona da un giorno all'altro, si parla di acquisti di auto di lusso, lauree e quant'altro; il problema di base non è tanto gli acquisti in sé, uno coi propri soldi fa ciò che vuole, il brutto è che la famiglia Bossi ha fatto tutto questo con i soldi dei contribuenti (i famigerati rimborsi elettorali, ovvero il partito spende dieci e lo stato li rimborsa cento!) ovvero i soldi di chi paga le tasse.
Bossi in primis ha urlato al complotto della solita Roma ladrona per poi ammettere tra le lacrime che ha fatto ciò che ha fatto per rendere migliore il futuro della sua famiglia dopo l'ictus, è onorevole che un padre di famiglia pensi alla sua famiglia ma lo deve fare proprio con i nostri soldi?
Con tutti i soldi che prendono come deputati hanno proprio bisogno di prendere i nostri soldi?
Evidentemente hanno proprio bisogno dei nostri soldi, interessante invece è una teoria di un mio amico (Marcello per intenderci!) che asserisce che è tutto pilotato (anche Lusi e compagnia bene!) per far chiudere i battenti alla vecchia classe politica per far sì che la nuova classe politica possa governare (nuova si fa per dire visto e considerato che sono [chi più chi meno!] tutti veterani della politica italiana!) può essere anche se io penso in tutta onesta che i politici tutti di base godono a incularci a sangue sono di un egoismo a dir poco abissale, prima pensano alle loro tasche, poi a come far passare sotto silenzio i loro furti e le loro amicizie pericolose, poi forse al partito punto, ai cittadini non ci pensano e se lo fanno, lo fanno solamente in campagna elettorale se no non posso continuare ad avere i loro privilegi (e ne hanno tanti, troppi!), la cosa sotto sotto non mi stupisce è nell'animo umano essere egoisti, la cosa che più mi fa girare le palle è che già prendono un tuono di soldi per non fare una beneamata minchia (lavoro tipo due giorni pieni alla settimana!) in più rubano, ora credo che se una persona che prende quasi quattordici mila euro netti al mese un po' di vizi se li toglie no?
Sembrerebbe di no, parliamo del trota per concludere, un ragazzetto ignorante come una pecora che è riuscito a farsi bocciare un'infinità di volte nonostante il suo cognome e nonostante questo è un deputato alla regione Lombardia, prende uno stipendio da favola e come liquidazione (si è dimesso dopo lo scandalo!) si beccherà la bellezza di quarantamila euro, ora vorrei sapere (visto che glieli pago anche io!) dove li va a spendere?
In libri?
Al massimo legge Topolino e anche qui con non poche difficoltà!
In auto di lusso?
Benissimo e quante cazzo di auto vuoi? Calcolando che se le va a comprare in “Padania” comunque non le paga come un comune mortale!
In mignotte?
Porco cazzo e quanto tromba per spendere quarantamila euro? Minimo minimo facendo due conti (calcolando un escort d'alto bordo!) per spendere tutti questi soldi dovrebbe trombare in media cinque volte al giorno che è umanamente impossibile (in barba a Sting!)!
In coca?
Ok, ma già è rincoglionito di suo se si fa anche come ne viene fuori? Peggio di com'è sicuro!
Allora caro paraculato ignorante mi vuoi dire dove e come spenderai i miei soldi? Ne ho il diritto non trovi?

lunedì 16 aprile 2012


-Grondante-


il sapore dolciastro che da a volte fastidio, il sole che irrompe perennemente dalle perenni finestre ermeticamente chiuse e oscurate da pesanti tende, il profumo che aleggia come uno spettro di altre epoche mai del tutto vissute, il beep beep della sveglia accuratamente puntata un ora prima dell'ora in cui devo svegliarmi, il brivido freddo sulle gambe per essermi mosso durante la notte e per aver creato un dedalo di lenzuola, coperte e il copriletto, il primo pensiero del mattino prontamente scacciato e buttato in qualche angolo remoto della mente e lasciato lì a marcire insieme a tutti i primi pensieri del mattino che ormai sono lì da anni immemori, le giunture che dolorosamente fanno sentire la loro malferma esistenza e scricchiolano come tutte le mattine che Dio mette sul pianeta terra, il medico che mi afferma che il dolore passerà comunque naturalmente basta non avere fretta e basta non farsi prendere dall'ansia di guarire se no si peggiora le cose, il fanculo mattutino al medico, il lampeggiare del cellulare che mi indica che qualcuno mi ha cercato nella notte tre chiamate perse e sei messaggi cancello il tutto è mattina e non ho voglia di rovinarmela con un messaggino di testa o nel venire a sapere chi cazzo mi cerca di notte, la liberazione della gamba dal bolo che io stesso ho creato con le lenzuola durante la notte, il collo che durante la notte ha preso la postura peggiore per dormire e che di conseguenza fa un male cane, il movimento della testa da destra a sinistra per far schioccare il collo rendendomelo operativo tutto inutile mi farà male per tutto il giorno, l'alzarsi da un letto che sembra stato bombardato da un migliaio di bombe nucleari e domandarsi il cosa o il chi ho sognato per rendere il letto così, il non ricordarsi mai i sogni ma notare se ho avuto un incubo o un sogno dalle condizioni del letto, ho avuto un incubo, l'andare in bagno a scaracchiare vigorosamente nel lavandino e notare un'ammasso dal colore indefinito uscirmi dalla bocca svuotare la vescica fin troppo gonfia, il ritorno in camera solo per recuperare il pacchetto blu che in molti odiano ma che a me piace, l'accensione della prima sigaretta del giorno e l'aspirazione con gusto del veleno che so che mi porterà alla tomba e che sistematicamente ignoro tanto bisogna pur morire almeno so che saprò quasi con certezza di cosa morirò, la riflessione mattutina che rende vivibile la già malsana giornata che m'appresto a vivere la riflessione che mi renderà quasi sopportabile il continuo avanti e indietro della vita, lo spegnimento della sigaretta e di conseguenza la seconda scaracchiata nel lavandino e il pensiero che forse sarebbe meglio smettere di fumare che mi balena nella mente per meno di un centesimo di secondo, lo sguardo al letto forse l'ultimo sguardo prima che il tutto cominci monotonamente come tutti i giorni, la preparazione del caffè e il raggiungimento che anche questa sarà l'ennesima giornata di merda! 

sabato 14 aprile 2012


LA SVIZZERA S'ARRENDE
ci è giunta da poche ore la notizia sconcertante che la Svizzera si è arresa allo strapotere italiano, in pochi avrebbero creduto in una guerra lampo e invece così è stato, è bastata una settimana a far sì che la Svizzera sventolasse bandiera bianca, ora su tutta la Svizzera sventola la bandiera con i colori italiani, dalla santa sede ci giungono notizie di compiacimento del nostro presidente papa, cosa succederà da ora in poi in pochi lo sanno, noi della Zecca comunque saremo qui a rendere noto ai nostri lettori gli sviluppi del dopo guerra.
Il nuovo cancelliere tedesco sembra aspettare, infatti, non ci è giunta nessuna notizia saliente dalla fredda Germania.
Obama l'ormai ex presidente continua la sua caccia grossa, si è aggiunto alla sua collezione di trofei anche cinque Yeti e il gorilla d'oro dell'Africa, raggiunto dai nostri cronisti ha affermato :”Fanculo gli animali li voglio uccidere tutti sti bastardi!” per concludere l'intervista con un gancio destro al nostro cronista!
I sindacati hanno deciso d'indire uno sciopero di otto ore degli uffici pubblici, i vari clienti non si sono accorti della differenza!

Spot
Scarica e fai scaricare le nuove applicazioni dell' I-Fava!

Il T-Rex femmina si è già abituata alla sua nuova abitazione, un parco a tema in Australia completamente dedicato a lei, il Trexland, solo con le prenotazioni si è arrivato al sold out per il giorno dell'apertura che avverrà tra qualche mese!


venerdì 13 aprile 2012


E siamo già arrivati a venerdì (come vola il tempo quando ci si diverte!), è appena passata la pasqua e questa lista non sarà incentrata sul fatto che i Cristiani festeggiano la morte del loro messia, ma bensì sul perché il mio lavoro (ovvero il consulente del lavoro e non lo pseudo scrittore!) a volte è alquanto atterrante, quindi meravigliosi lettori posate i resti del pranzo pasquale e beccatevi questa lista:

  1. I clienti idioti che si danno delle aree!
  2. Gli uffici pubblici!
  3. I siti internet degli uffici pubblici che non vanno!
  4. Molte volte non si riesce a spiegarsi bene!
  5. La deficienza delle domande!
  6. Le stramaledettissime Colf!
  7. Spiegare il TFR!
  8. Spiegare come riesco ad arrivare ad una certa cifra!
  9. Quelli che ne sanno (o credono di sapere!) una pagina più del libro!
  10. Il corriere economia!
  11. Bruno Vespa!
  12. Gli amici che ne sanno!
  13. L'agenzia dell'entrate!
  14. Le cartelle esattoriali “pazze” ovvero quando gli enti pubblici impazziscono e mandano multe a cazzo!
  15. La burocrazia italiana!
  16. Gli amici dei clienti che chiamano con domande a cazzo!
  17. Quelli che chiamano anche per chiedere cosa fare quando finisce la carta igienica!
  18. I commercialisti!
  19. Lo stato italiano!
  20. I sindacati!
  21. Alcuni sindacalisti!
  22. Datori di lavoro imbecilli!
  23. Le domande cretine dette seriamente (tra cui :”Se io assumo un'extra comunitario senza permesso di soggiorno lo stato mi paga i contributi?”!)!
  24. I formati assurdi dei file con sui lavoro!
  25. Quelli che non pagano!
  26. Quelli che non pagano e rompono i coglioni!
  27. Alcune Onlus (e se parlo sono cazzi!)!
  28. Inps!
  29. Inail!
  30. Quelli che vogliono un lavoro da consulenti del lavoro e vogliono pagarci come gli elaboratori!
  31. Quelli che non ci dicono quando vanno via i dipendenti!
  32. Quelli che “La mia dipendente è in maternità la posso licenziare?”!
  33. Quelli che vogliono capire l'IRPEF!
  34. Quelli che ci fanno fare e rifare calcoli assurdi per poi non usarli!
  35. Quelli che “Come mai pago così tanto di contributi? Può fare qualcosa per farmi pagare di meno?”... no non posso!
  36. Quelli che “Mi passi la mamma?”!
  37. Quelli che “Può mandarmi suo figlio?”
  38. Quelli che pensano che qualsiasi cosa gli arrivi deve girarcela a noi!
  39. Quelli che pensano che noi possiamo risolvere tutto!
  40. Quelli che “Ho mandato tre lettere di richiamo, ora posso licenziare?”... no non puoi!

mercoledì 11 aprile 2012


-Il suicidio del sistema Vol. 3 11 “Mascolinità”-


Ultimamente mi sono accorto di un'inversione di marcia, i maschi si sono rincoglioniti tutti, ora mi spiego.
Personalmente ho molte amiche e quest'ultime mi racconto i loro cazzi (metaforicamente parlando, non mi interessano i peni altrui!), tutte le loro storie hanno un filo conduttore ovvero che i maschi non hanno le palle per dire in faccia le cose, la migliore battuta che ho sentito è stata “Mi spiace ma non so il perché ma ti voglio mollare!”, cosa vuol dire?
Nulla, care donne questa frase non vuol dire assolutamente nulla, le cose sono due, o lui ha trovata un'altra oppure si è accorto di non essere all'altezza della donna, non esistono alternative logiche.
Tutto questo non riguarda solo il rapporto di coppia ma tutto in generale, non so il perché ma ultimamente le donne sono più decise e ferme e l'uomo è insicuro, indeciso, ha paura anche della sua ombra, non so com'erano i maschi una volta (ho solo trentuno anni quindi parlo dei maschi della mia generazione!) ma sono certo che non erano come sono ora, con questo non voglio dire che io sono il tipico maschio alfa, il macho da periferia o che altro, anzi sono il primo a dire che ho moltissime paure e che non sono l'uomo più decisionale di questo mondo (provate a chiederlo alla mia ex se non credete a me!) ma noto che non sono l'unico, la cosa più assurda è che anche quelli che si atteggiano a uomini alfa in verità sono messi peggio di me, sono più “pappa molla” dei pappa molla conclamati, non so se in un futuro le cose cambieranno, io lo spero (specialmente per i presunti uomini alfa!) ma di solito dai meli non nascono pere ma sempre mele! 

martedì 10 aprile 2012


Sembrerà strano, quasi assurdo, ma quando una persona sta male cerca sempre qualcosa o qualcuno che sta peggio di lui, la teoria dell’incidente, tutti lo guardano sperando che non ci sia qualcuno che si conosce e facendo così si “esorcizza” che la vittima dell’incidente non sia lui!
Il dolore attira?
Direi di si, anzi lo affermo, il dolore attira!
Vedere che qualcuno sta male fa sì che si sta bene perché non si sta soffrendo e quindi “per questa volta si è scampato dal dolore!”, ma ci sono altri dolori, dolori che non si vedono (non sono come quei poveracci a cui vengono tagliate le gambe!) i dolori di cui parlo sono quelli che distruggono dentro, sono quei dolori che non si mostrano alla luce del sole ma ci sono!
I così detti dolori della vita, l’amore, l’abbandono, il sentirsi reietti e tutto il resto….la cosa si ricongiunge inevitabilmente con il sentimento conosciuto come amore, l’amore porta felicità, benessere mentale e tutto il resto ma se poi finisce?
C’è il dolore, l’amarezza, l’incazzatura, specialmente se si viene mollati, non si capisce fino in fondo il perché si viene mollati, ci si ritrova single in un minuto (a volte meno di un minuto!) e si rimugina sul perché e sul percome, e purtroppo non si arriva a una risposta (so che secondo Darwin tutto deve finire per far evolvere le svariate specie!) in un secondo ti ritrovi single, stai male e stai veramente male se si prova un qualcosa di più del trombare ma si costruisce un rapporto sentimentale non basato incentramente sul sesso, ok, le persone si mollano tutti i giorni ma ciò a cosa comporta?
Comporta il dolore, a volte l’odio e a volte un amore estremo, la primissima cosa che gli uomini dicono quando una relazione è finita è “è una troia” e anche qui si aprirebbero parentesi sul termine “troia”…. Una definizione che io abborro, a priori, ma se stessi scrivendo un qualcosa sul termine “troia” non avrei una fine a questo scritto!
Il dolore…. Quella melassa nera che prende chiunque sia stato mollato/a, la domanda sorge spontanea, ma se un uomo/donna molla il proprio partner una ragione logica ci sarà no?
No, non è mai logica, si può dire che non si ama il proprio/a partner, ma qui si arriva al concetto d’amore, c’è solo un amore?
C’è ne sono molteplici?
E soprattutto esiste l’amore?
Se esiste cos’è l’amore?
Un sentimento?
Un bisogno?
Sono propenso a pensare ce sia la seconda ipotesi, l’amore è un bisogno, un bisogno a dir poco fisico, come i lupi che devono (o sentono il bisogno!) sentirsi in un branco per conoscere e ammettersi che hanno bisogno di altre persone (o lupi per l’esempio!) per sentirsi completi…. È veramente così?
Si è completi se si sta con una persona?
Una specie di branco formato da due persone?
Può essere, può essere che l’essere umano abbia bisogno di avere qualcuno/a affianco per farlo sentire vivo/a…. veramente noi esseri umani abbiamo bisogno di questo?
Abbiamo bisogno d’amare?
Da quel cinico che sono direi di no, ma non sono così cinico e dico si, gli esseri umani hanno bisogno d’amare, anche se ciò comporta il dolore, un dolore estremo ma che può fare bene, fa bene perché fa maturare fa si che certi sbagli (a volte certi sbagli continuiamo a farli e so che ciò non è maturità ma ripetere gli stessi errori!) divengano un’armatura per ciò che verrà nel futuro….


lunedì 9 aprile 2012


“Paripateticamente”


Non sono arrabbiato perché sono stato abbandonato quando sono nato!
Non sono arrabbiato perché ho scoperto che la mia vera madre pratica il mestiere più antico del mondo e che malauguratamente ho aumentato il concetto di complesso di Edipo andandoci a letto!
Non sono arrabbiato di tutto questo, ognuno prende le scelte che vuole, la vita e sua e se ha fatto determinate scelte avrà avuto le sue buone ragioni, magari non poteva permettersi un figlio con il lavoro che faceva, probabilmente non saprò mai chi è il mio vero padre anche perché all'epoca del mio concepimento non si usavano i profilattici quindi potrei avere una cosa come un centinaio di padri e loro non lo sapranno!
Non sono neanche arrabbiato nel non conoscere il mio vero padre, in fondo è affascinante camminare per strada e pensare che forse uno dei tanti uomini che vedo è il mio vero padre!
Sono arrabbiato come una iena perché oltre ad aver dato un nuovo significato al complesso di Edipo mi sono beccato “il virus” da mia madre, si sono incazzato, e molto anche ma so già come risolvere la cosa, un buon fucile e una buona mira faranno a caso mio!

sabato 7 aprile 2012


L'ITALIA INVADE LA SVIZZERA
E' stata firmata nelle ultime ore la dichiarazione di guerra che vede coinvolta l'Italia e la Svizzera, il presidente papa ha deciso autonomamente questa decisione e in una bolla papale si può leggere :”Cribbio, hanno aumentato i tassi d'interesse!”, quindi da oggi l'Italia è ufficialmente in guerra, il mondo politico oltre che essere sbigottito ha rilasciato molteplici opinioni Fini :”La mia donna mi ha detto di dire che questa cosa è brutta e cattiva!”, Bersani :”Il panino al salame deve avere al suo interno il salame”, Fassino :”Salame? Dove?”, Alfano :”Una decisione giusta come tutte le decisioni del santo padre!”.
Una notizia che potrebbe rendere felici molte persone, in Madagascar hanno trovato un altro T Rex vivo di sesso femminile subito il mondo scientifico ha urlato al miracolo, calcolando che mai avrebbero potuto sperare di trovarne un'altro.
La caccia grossa di Obama continua dopo il Bigfoot e l'alce a tre corna dorate si è visto aggirarsi in Scozia.
Il nuovo cancelliere tedesco a finalmente fatto visita al santo padre, si dice (ma sono voci da confermare!) che il cancelliere abbia donato una croce molto particolare al santo padre e che abbia ricevuto in cambio due vergini!

Spot
Ti sei rotto dei vari e vecchi cellulari?
I Fava il nuovo smartphone completamente touch screen!
Entra nel futuro scegli favanet!

La fontana a birra è già a secco, sbigottita la popolazione di Manila!

venerdì 6 aprile 2012


Dopo la quasi vergognosa lista dello scorso venerdì quest'oggi voglio assolutamente fare di meglio questo venerdì e quindi ho deciso di scrivere una lista incentrata sui svariati personaggi che si possono incontrare nei svariati uffici pubblici (ultimamente li sto frequentando molto ahimè!) e sui mezzi pubblici, quindi meravigliosi e luminosi lettori belli lasciate per un momento il trattato del sesso degli angeli e beccatevi questa lista:

  1. La vecchia ninja!
  2. Il cinese berciatore!
  3. Il malato perenne!
  4. Il pensionato senza hobby!
  5. Il rissoso!
  6. Il nonno che ha scambiato L'ASL per il bar dello sport!
  7. Il nonno organizzatore!
  8. Il filippino rapper!
  9. Il vecchio che adora fare la spesa alle sette di mattino!
  10. Il commercialista che legge il sole anche di domenica!
  11. L'uomo impegnato!
  12. L'avvocato in carriera!
  13. L'architetto con dei ingombranti plastici!
  14. L'imprenditore (si legge anche venditore di rose!) filippino!
  15. Il traslocatore di sacchetti!
  16. La ragazzina che dimostra vent'anni!
  17. Lo zoppo che tenta di correre!
  18. Il dormiglione!
  19. Lo sportellista che non sa bene perché è uno sportellista!
  20. Il tipo “Lei non sa chi sono io”!
  21. L'ubriacone!
  22. Il corridore che vuole arrivare primo!
  23. Il cinese che si siede per una fermata!
  24. Il nord africano che ha scambiato i mezzi pubblici per un tour della città!
  25. La madre ansiosa!
  26. La nonna malvagia!
  27. Il tipo che non sa perché si trova in un ufficio pubblico!
  28. I vecchi che non sanno cosa fare e quindi vanno nei uffici pubblici!
  29. I tipi che non si alzano fino all'ultimo secondo utile per scendere!
  30. I vecchi che ti guardano (con il mezzo pubblico vuoto!) solo per farti alzare!
  31. I filippini che scambiano un cellulare per un walkie talkie della guerra in Vietnam!
  32. I vecchi che “Ai miei tempi!”!
  33. Le vecchie con il carrellino della spesa!
  34. I vecchi che prendono i nomi delle persone in fila per entrare all'agenzia delle entrate!
  35. Quelli che devono fare amicizia a tutti i costi!
  36. Quelli che “ma non è possibile aspettare così tanto!”!
  37. Gli allergici al sapone!
  38. Quelli che appena esce un raggio di sole si mettono i sandali (ovviamente senza lavarsi i piedi!)!
  39. I venditori di giornali anacronistici!
  40. Quelli che nonostante tutto continuano ad andare negli uffici pubblici e continuano a non capire un cazzo!   

giovedì 5 aprile 2012

mercoledì 4 aprile 2012


-Il suicidio del sistema Vol. 3 10 “Un suggerimento”-


Ho aspettato molto prima di scrivere questo suicidio del sistema, non perché non sapessi cosa scrivere, ma bensì perché il tema che andrò a trattare è a dir poco delicato e spinoso, voglio parlare infatti d'Israele e della Palestina e sopratutto vorrei parlare di una possibile risoluzione alla guerra che ormai sono decenni che infuria in quel paese.
Il problema di base è la striscia di Gaza, ovvero un terreno come gli altri, non c'è petrolio ne altro ma i palestinesi la vogliono lo stesso, benissimo e a quanto ne so giustissimo ma ci sono i coloni, ovvero quei israeliani che decenni e decenni fa hanno deciso bene di andare a colonizzare la famosa striscia e dal deserto che era hanno creato un luogo abitabile (come è successo per Tel Aviv!), i coloni giustamente dicono :”Cacchio io ho creato qualcosa dal nulla e ora devo lasciare tutto?”, non hanno tutti i torti neanche loro a vederla bene (e sono proprio i coloni la spina nel fianco d'Israele!), una grandissima pecca degli israeliani è che non conoscono bene la storia o meglio la loro storia la conoscono perfettamente ma tutto ciò che esce dal loro orticello storico non la vogliono conoscere; può esistere una soluzione a questo conflitto?
Secondo me si ed è una soluzione pacifica senza spargimenti di sangue inutile, semplicemente i coloni dovrebbero fare come i russi contro Napoleone, i palestinesi vogliono quella striscia di terra?
Benissimo, si rasa al suolo tutto e si riporta quella terra a come l'avevano trovata, ovvero quattro pietre e basta, i coloni come sono riusciti a creare qualcosa su quella terra possono farlo benissimo da un'altra parte all'interno d'Israele.
Sarebbe semplice vero?
E invece no, non è così semplice, non lo è perché deduco che i palestinesi vorrebbero che i coloni se ne andassero e basta lasciando tutto com'è, forse sbaglio non dico di no ma sono convinto di questo ed è proprio per questo che credo che la guerra tra Palestina e Israele continuerà ancora per molto o almeno fino a quando una delle due nazioni non viene distrutta.
Molti mi criticheranno (lo già preventivato!), molti mi diranno che non ho parlato dei bambini palestinesi che vengono uccisi, delle bombe di Israele contro i sassi palestinesi (ovvero uno scontro impari!), del famigerato muro della vergogna costruito per cercare di ridurre gli attentati terroristici (ma non è servito a molto a quanto pare!), so di certo che molti mi criticheranno perché non ho preso una posizione chiara ovvero se sto con Israele o con la Palestina, lo so non ho preso una posizione chiara anche perché ho cercato di essere il più distaccato possibile, visto il tema che ho trattato, se cominciavo a parlare dei bambini e delle bombe e tutto il resto la mia imparzialità sarebbe andata a farsi friggere quindi è proprio per questo che non ne ho parlato e non ne parlerò in futuro! 

martedì 3 aprile 2012

lunedì 2 aprile 2012

-Yingi


Il mondo è un meraviglioso luogo per vivere, ci sono così tante cose belleii, gli animali, la naturaiii, amo veramente il pianeta terra, ci da così tante cose, come l'arte e la cultura ci ha dato grandissimi uomini di scienza e moltissimi scrittori talentuosi, non si può non amare il nostro pianeta sarebbe stupido odiarla!iv
Non voglio fare il buonistav!
Ma il bene e il far del bene sono cose universali se tutti ci volessimo bene le guerre e il dolore non esisterebbero sarebbe un sogno, un bellissimo sogno!
Può suonare banale e ovvio ma io la penso così!vi
il volersi bene è la cura a tutti i mali!vii

iYang

iiIl mondo è un posto estremamente schifoso per vivere, non c'è una beneamata minchia di bello,
iiiSono un cacciatore e un piromane
ivAmo alla follia Marte e in culo alla terra!
vOdio i finti buonisti tutti belli e carini e poi vanno a trans con la macchina di famiglia, che vanno in chiesa e si siedono in prima fila per poi andare a stuprare bambini, fanculo i buonisti preferisco sentire un cazzo o un vaffanculo sinceri che un ti voglio bene falso, i buonisti sono il cancro della società civile!
viL'essere umano è impossibilitato ad andare d'accordo con un suo simile, gli esseri umani si odiano per concetto, basti pensare ai vari omicidi e ai vari stupri, alle guerre nate per futili motivi!
viiAnche a chi sta morendo di tumore?

-132-

E si è quasi in inverno, la centotrentaduesima puntata della Cimice, buona lettura! Di Maio (o che per lui!) sfida Renzi in un faccia a ...