domenica 22 ottobre 2017

-130-

E siamo a centotrenta Cimici, wow, ok, basta farsi pugnette a due mani e buona lettura!

·         Di Maio vuole i vari osservatori della OCSE a vigilare le elezioni in Sicilia… ottimo e perché non la NATO, la CIA, l’FBI e quant’altro?
·         Si ride e si scherza ma domani la Lombardia e il Veneto potrebbero diventare regioni autonome… ok ma lo diventeranno effettive nel 2145!
·         Inizia il tour di Renzi….girerà l’Italia in treno… mi sa che le sue possibilità di vincita ora sono pari a zero!
·         Esistono ancora i Radicali… no davvero, non sto scherzando, esistono ancora!
Big S. :”Renzi è stato improvvido”… la trasformazione in Big S. 2.0 deve attendere!

domenica 15 ottobre 2017

-129-

E siamo alla centoventinovesima puntata, che dire? Se non buona lettura!

·         La legge elettorale passa con la prima votazione… il “saggio” Di Maio non ci sta “Noi vogliamo una legge elettorale con un solo partito e basta, il nostro!”!
·         Sbalorditivo… Alfano ha un partito suo!
·         Un call center milanese si trasferisce in Calabria… tranquilli romperanno le palle lo stesso!
·         Manifestazione degli studenti… ovviamente sono state prese di mira banche e Mc Donald’s!
·         L’ambulatorio lascia via Ripamonti a Milano… e adesso i Gerri dove andranno a consultarsi sui cantieri?

·         Rosario anti islam… il prossimo passo sarà una bella crociata! 

domenica 8 ottobre 2017

-128-

Centoventotto e non sentirli, buona lettura!

·         Quel figlio di mille merde di Battisti è tornato libero… non c’è nulla da ridere ma tanto vomito!
·         Nuove discussioni sulla legge elettorale… non si sa ancora se si voterà per alzata di mano o per chi urla più forte il premier!
·         Esistono ancora i sindacati… certo valgono come il due di picche a briscole ma esistono!
·         Big S. vuole essere ancora primo ministro… e si ritorna magicamente a fine anni novanta!
·         Trump contro la pillola del giorno dopo… ok dai non faccio battute su sua madre!

·         A breve il referendum sull’autonomia della Lombardia… e se vincesse il si? 

martedì 3 ottobre 2017

-Deʒavy-




-Deʒavy-


Una
Una mattina
Una mattina mi
Una mattina mi sono
Una mattina mi sono svegliato
Una mattina mi sono svegliato e
Una mattina mi sono svegliato e il
Una mattina mi sono svegliato e il mondo
Una mattina mi sono svegliato e il mondo era
Una mattina mi sono svegliato e il mondo era strano
Una mattina mi sono svegliato e il mondo era strano ma
Una mattina mi sono svegliato e il mondo era strano ma non
Una mattina mi sono svegliato e il mondo era strano ma non del
Una mattina mi sono svegliato e il mondo era strano ma non del tutto
Una mattina mi sono svegliato e il mondo era strano ma non del tutto e
Una mattina mi sono svegliato e il mondo era strano ma non del tutto e
Una mattina mi sono svegliato e il mondo era strano ma non del tutto e allora
Una mattina mi sono svegliato e il mondo era strano ma non del tutto e allora mi
Una mattina mi sono svegliato e il mondo era strano ma non del tutto e allora mi sono
Una mattina mi sono svegliato e il mondo era strano ma non del tutto e allora mi sono rimesso
Una mattina mi sono svegliato e il mondo era strano ma non del tutto e allora mi sono rimesso a
Una mattina mi sono svegliato e il mondo era strano ma non del tutto e allora mi sono rimesso a dormire!
La solita invasione aliena!  



domenica 1 ottobre 2017

-127-

E dopo la 126 arriva inesorabilmente la centoventisettesima puntata della Cimice e come ieri e come oggi buona lettura:

·         Gelo tra gli USA e Cuba per gli attacchi sonori… non hanno tutti i torti la musica sud americana ha rotto un po’ le palle!
·         Giusto per dirne una ma la giunta a Roma non è ancora al completo…
·         Accordo tra Salvini e Big S. per battere Grillo… non c’è bisogno di un accordo il movimento cinque fasci fa tutto da solo per perdere!
·         Scoperta mega truffa per quanto riguarda le borse di studio… minchia che novità!
·         Il preside manda a zappare gli studenti indisciplinati… per la serie “Far ritornare alla loro origine le braccia rubate all’agricoltura!”!

·         Corriere della Sera del 31/09/2017 a pagina 33 c’è un trafiletto che parla delle “ballerine”… che dire?

domenica 24 settembre 2017

-126-

E siamo a centoventisei… godo e buona lettura!

·         Di Maio unico candidato premier per i cinque fasci, è stata una lotta dura contro Paolino Paperino e Michele Topo!
·         Il ventitre settembre dovrebbe finire il mondo, state leggendo questo… toh guarda!
·         Theresa May rassicura gli italiani… “Nonostante la Brexit rimarrete sempre Mafia, spaghetti e mandolino!”!
·         Cento deputati di estrema destra in Germania… la volpe perde il pelo ma non il vizio!
·         Porta del Duomo a Milano rimasta aperta durante la notte… il vescovo :”Ah… non era la notte bianca?”!

·         Settimana della moda a Milano…. E il cazzo che me ne frega è incalcolabile!

lunedì 18 settembre 2017

-#like4like-




-La mia su “#like4like di Marco Rincione e Prenzy”-

Esiste una perso na al mondo che è riuscita a farmi leggere le varie introduzioni, dopo la sua meravigliosa introduzione a Paranoiæ non sono riuscito ad esimermi dal leggerle… ecco, non sapevo come incominciare questa “La mia”, e sarà un “La mia” molto ma molto accurata, ora ho incominciato!

Stando alla introduzione Marco ha scritto questi racconti (sotto forma di racconti e non di sceneggiatura!) nel lontano 2015, ovvero due anni fa, ha scritto questi racconti perché si è accorto che internet stava fagocitando il tutto, ogni singola vita collegata alla rete, lo so, a leggerla oggi suonerebbe banale (ma intanto hai messo un like su una figa in bikini!), Marco per me come scrittore parte sempre con un voto massimo… e ogni volta mi devo ricredere, sempre, (per questo, da scrittore, lo odio profondamente!) quando penso che si calma su uno stile, un modo d’espressione, una concezione della storia ecco che Marco non ci sta e alza sta asticella!
Marco non scrive… è uno scrittore e si capisce dalla prima storia… ha un inizio idilliaco, dolce, pieno d’amore… ma chi sa scrivere conosce determinati “trucchetti” narrativi, se parte così bisogna aspettarsi il peggio (un po’ quando nei film o nelle serie ad un certo punto la ripresa è da dietro il protagonista… qualcosa succederà!) e il peggio arrivo, Marco fin dalla seconda pagina ci fionda in un moderno 1984 e lo fa con la consapevolezza (che solo pochi scrittori hanno!) di ciò che sta per raccontare, Marco fin dalla seconda pagina ci fionda (noi lettori!) in un mondo dominato dal piacere ad altri, dove il gusto singolo può o meno salvare una vita, può distruggere tutto o salvarlo…. Questa idea (poi ripresa da Black Mirror il fatto è che Marco lo ha scritto prima!) è dispotica in maniera atroce, Marco ci fa aprire gli occhi su un futuro molto vicino e con la prima storia ci introduce nel mondo che ha creato, la genialata delle ultime pagine della storia è qualcosa di disturbante e alquanto “stuprativo” anche se può sembrare un lieto fine, non lo è… è un colpo in piena faccia tirato da Tyson ed è poetico e drammatico, non so sinceramente parlando se Marco avesse questa intenzione ma se lo aveva ha colpito bene… e poi arriva la seconda storia, non disegnata (si… parlerò dei disegni di quel genietto qual è Prenzy alla fine!)… un racconto!
Esistono pochissimi scrittori che riescono in ciò che è riuscito a fare Marco… pochi, si contano sulle dita di un monco… un racconto non disegnato e parla di una donna, Marco riesce con occhi da uomo a raccontare alla perfezione le fobie, le paure, il rompimento di palle che le donne hanno, la gelosia, ha descritto da chirurgo cosa pensa una donna, è talmente perfetta la sua descrizione che ho rivisto un paio delle mie ex, e non sto scherzando, è scritta questa seconda storia talmente bene che travalica dal concetto stesso di storia, non sembra Marco a scriverla ma una donna qualsiasi, ha descritto alla perfezione ciò che passa (o che almeno noi maschi pensiamo!) nella mente di una donna… solo per questo racconto Marco si merita come minimo una dozzina di premi e arriviamo alla storia che chiude il volume, forse la più cruda e pesante di tutto il volume!
Marco in questa terza storia eviscera in maniera chirurgica il voler apparire senza essere, filosoficamente e fisicamente parlando, non si accontenta di descrivere due poveri “scappati di casa” che agognano la fama di un qualsiasi youtuber (quanto odio questo termine!), loro vogliono sfondare e nonostante la trama quasi comica (ma comica alla Monicelli!) ma che comica non è, Marco ci porta dentro ad una vera e propria tragedia psicologica e mentale, ci sono due personaggi, che fanno di tutto per apparire (i famosi cinque minuti di Wharol!) come finirà questa storia?
Riusciranno ad essere famosi?
Non ci riusciranno?
Non si sa e credo che i lettori di questa storia poco importa di come andrà a finire la vicenda di questi due… importa poco perché Marco scava a fondo a mò di minatore la psiche umana, non solo dei due “scappati di casa” ma di tutta l’umanità che ormai è assuefatta dai social e questa storia nello specifico spiega benissimo questo desiderio spasmodico nell’avere un like, di essere accettati, di poter contare qualcosa ed è questa la più grande denuncia morale ai vari social… e Marco ha preso questa cosa e la resa in modo magnifico, ci sbatte in faccia la nostra inutile ipocrisia, il voler essere qualcuno quando non si è nulla… potrei fare riferimenti filosofici e quant’altro ma credo che se lo dovessi fare rovinerei la lettura a voi lettori!
Lo devo ammettere…. Sono stronzo! Si davvero, prima di Noumeno non conoscevo quel genietto di Prenzy… e devo chiederli scusa… credo che è stata la migliore scoperta dopo la scoperta della genialità di Giulio Rincione… che dire? Se non Wow!

Mi ha fatto mascellare, Prenzy è uno dei pochi artisti in Italia che riesce a cambiare stile non tra vignetta e vignetta ma nello stesso disegno, questa cosa per me è a dir poco geniale, e proprio in questo volume non poteva non essere lui a disegnarlo (e qui la mia teoria che una storia a fumetto è un connubio tra storia e disegni, e non tutti i disegnatori sono in grado di amalgamare storia e disegni, ecco in questo volume poteva essere solo Prenzy a disegnarla!), amo il suo tratto nervoso che poi diventa calmo e pittorico, adoro le sue lignee bianche, adoro come disegni i visi e le espressioni, adoro come rende grottesco il non grottesco, si lo amo e amo il suo tratto e le sue opere d’arte, è un artista genialmente anarchico, mi da l’idea di un autore che se ne sbatte delle regole, se decide che una tavola la vuole disegnare con uno stile da bambino di cinque anni lo fa e il brutto è che rende bene per la storia, credo che sia uno dei pochi artisti che leggono le storie, le rendono proprie e che danno il massimo in ogni singolo atomo di un disegno… è il sogno proibito di ogni sceneggiatore, lo sceneggiatore scrive e sa nel suo inconscio che Prenzy darà il mille per cento nel rendere una sceneggiatura una grande cosa… purtroppo non lo conosco bene (e me ne dispiaccio!) ma ora, dopo la lettura di questo ennesimo gioiellino della Shockdom… mi sa che dovrò andare a recuperarmi tutti i suoi lavori e a studiarli…   

-130-

E siamo a centotrenta Cimici, wow, ok, basta farsi pugnette a due mani e buona lettura! ·          Di Maio vuole i vari osservatori del...